Marc Marquez si è recato in Qatar sabato scorso, come riportato da Motorsport.com, per ricevere la prima dose del vaccino contro il Covid 19, che lo stato del Qatar, insieme a Dorna Sports, ha offerto a tutti i membri del paddock della MotoGP. Il pilota della Honda è arrivato a Doha sabato, si è sottoposto a un test PCR e si è chiuso nell'Hotel Ritz-Carlton in attesa del risultato. Nel primo pomeriggio di domenica, Marquez ha poi potuto ricevere la prima dose del vaccino in un centro congressi della capitale del Qatar. Domenica sera stessa, Marc ha ripreso un aereo insieme al suo allenatore e assistente José Luis Martinez, e suo padre Julià, per tornare a Barcellona, dove è arrivato a mezzogiorno di oggi (lunedì, ndr). All'aeroporto di El Prat, Marc ha parlato ai microfoni di Deportes Cuatro: "Tutta la famiglia della MotoGP ha avuto l'opportunità di vaccinarsi e penso che sia stato un grande lavoro da parte dell'organizzazione del campionato. Era su base volontaria e io ho deciso di farlo, ecco perché ho fatto questo viaggio. In questo modo, quando sarà il mio momento di vaccinarmi in Spagna, la mia dose andrà a qualcun altro".
Riguardo alle sue possibilità di essere in griglia alla prima gara dell'anno, il 28 marzo in Qatar, Marc non ha voluto chiudere questa porta: "Non escludo di essere alla prima gara, ma non garantisco nulla, perché in un recupero ci sono sempre alti e bassi". Marquez si è infortunato lo scorso 19 luglio, durante il Gran Premio di Spagna a Jerez, e da allora è stato sottoposto a tre interventi chirurgici all'omero destro, il più recente il 3 dicembre. Dopo sei mesi senza progressi nel suo recupero, da gennaio il pilota di Cervera è riuscito finalmente a trovare un enorme miglioramento e la scorsa settimana, dopo aver superato un nuovo controllo medico e aver ottenuto il via libera dai medici, Marc è tornato a guidare una moto per la prima volta dopo otto mesi, anche se si trattava solo di una pit bike sul tracciato di Alcarras. Marquez tornerà in Qatar nelle prossime settimane per ricevere la seconda dose del vaccino e, molto probabilmente, per ritornare finalmente a correre in MotoGP.
Márquez aveva annunciato negli ultimi giorni che avrebbe ripreso la sua attività in moto gradualmente, guidando una 600cc e una 1000cc prima di tornare in MotoGP. A dar forza alle ambizioni di Marc è arrivato il via libera dei medici in riferimento all'avvenuta guarigione ossea della frattura citata che lo ha fatto penare per quasi un anno. La presa di contatto con la sella di una bike Bucci è stata vicino casa sua, sul circuito di Alcarrás, non troppo distante da Cervera.
MotoGP
Marquez torna in pista: il video dei primi giri con la minimoto
13/03/2021 A 17:23
La domanda delle domande è: che Márquez ritroveremo? E' convinzione da parte di tutti gli addetti ai lavori che in caso di ripresa a pieno regime il n.93 sia il più forte. La sua continuità di rendimento e la conclamata velocità sono stati fattori che lo hanno portato a raggiungere traguardi ragguardevoli. Tuttavia è da capire se Marc sarà in grado di esprimere se stesso sui suoi standard più alti, dal momento che l'impressione è che il livello con la sua assenza si sia alzato tra la concorrenza.

Marquez: "Il titolo? Mi interessa solo tornare a correre"

MotoGP
Marc Marquez nella lista dei piloti per il Qatar GP ma correrà?
09/03/2021 A 16:40
MotoGP
Marquez grande cuore: invita a un GP lo studente-rider
05/03/2021 A 15:05