Marc Marquez dovrà attendere, quindi, prima di tornare in sella alla sua Honda. L’infortunio al braccio richiede tempi di recupero più lunghi e dopo quanto è accaduto, pensando soprattutto alla seconda operazione, l’iberico vuol prendersi la dovuta calma, consapevole del fatto che il Mondiale 2020 di MotoGP non è più alla sua portata.

Rossi all'ultima recita in Yamaha ufficiale, i Marquez e Dovizioso: team e piloti del Mondiale 2020

GP Emilia Romagna
Quartararo 1° davanti a Morbidelli nelle libere 1 a Misano
UN' ORA FA

Lo spagnolo deve fare i conti con gli sforzi per tornare al più presto in condizione e nello stesso tempo soffre per la lontananza dalle corse: “Quando ti fai male è sempre difficile perché sei costretto a guardare dal divano di casa le gare e invece vorresti essere lì a giocartela con gli altri“, le parole di Marquez, in un’intervista concessa al sito ufficiale MotoGP.com. “Comunque, fa parte della normalità delle cose. Se si vuol vincere, si deve rischiare e io l’ho sempre fatto. Questo infortunio è sempre legato alla voglia di raggiungere un certo traguardo“, ha aggiunto il campione del mondo della classe regina. La priorità però ora è la salute e le motivazioni per tornare in forma sono moltissime: “E’ il momento di recuperare al 100% e presto tornerò in sella. Questa è la mia passione e ora devo solo essere paziente“.


Dal braccio di Marquez all'amputazione di Bayliss: quando i piloti corrono contro il dolore

GP Emilia Romagna
Le 5 domande al GP dell'Emilia Romagna: sarà podio 200 per Rossi?
4 ORE FA
GP Emilia Romagna
Rossi: "Mondiale pazzo, lottare per vincerlo è una motivazione"
16 ORE FA