La Procura della Repubblica di Firenze ha aperto un fascicolo per omicidio colposo in riferimento alla tragica morte di Jason Dupasquier dopo il terribile incidente occorso al pilota svizzero nel corso delle qualifiche del Gran Premio d’Italia di Moto3 di sabato sul tracciato del Mugello. Il tremendo impatto con le moto di Ayumu Sasaki (che lo ha colpito a livello della testa) e successivamente di Jeremy Alcoba (che lo ha travolto all’altezza delle gambe) è risultato fatale al portacolori del team Pruestel che, nella mattinata di domenica, è spirato all’ospedale Careggi di Firenze.
Al momento, come riferisce la Gazzetta dello Sport, l’indagine è a carico di ignoti ed a seguire l’inchiesta è il PM Alessandro Piscitelli della procura del capoluogo toscano. Secondo quanto rivelato dalla rosea, il magistrato per ora ha disposto un esame esterno del corpo del pilota elvetico e, solo se dovessero emergere dubbi, farà eseguire l’autopsia. Si cercherà, poi, di ricostruire la dinamica dell’incidente e, per facilitare lo scopo, si utilizzeranno anche le immagini riprese dalle telecamere della pista toscana.
In questo modo sarà fatta luce su quello che è avvenuto sabato pomeriggio allo sfortunatissimo centauro diciannovenne svizzero, per decidere se sarà il caso, o meno, di procedere con ulteriori indagini e valutare se ci saranno colpe specifiche per quanto accaduto in uscita della Arrabbiata 2.
MotoGP
Rossi: "Quest'anno è stata dura. Futuro? Macchine GT Endurance"
UN GIORNO FA

Bastianini: "Tuffi? Ero bravo, ma sognavo la moto non i Giochi"

MotoGP
Da meteora in Moto2 al titolo: come Quartararo è diventato re
IERI A 13:41
MotoGP
Fabio Quartararo, i numeri di un mondiale storico
IERI A 13:18