Un pilota come Valentino Rossi meritava di continuare la sua carriera, specialmente dopo una stagione vissuta in mezzo alla pandemia. Per lui abbiamo fatto un’eccezione.
Razlan Razali, boss del team Petronas, ha messo le cose in chiaro svelando alcuni retroscena legati alla trattativa che si è conclusa con lo scambio tra il francese Fabio Quartararo (passato alla Yamaha Factory) ed il nove volte campione iridato Valentino Rossi (trasferitosi alla squadra satellite della Yamaha).
Yamaha ci ha parlato di Valentino a fine 2019. Noi siamo sempre alla ricerca di giovani, come è successo con Fabio Quartararo. Ma avere Valentino è una questione diversa, perché per noi nel 2021 sarà fondamentale avere stabilità e prestazioni. E’ importante per la continuità della squadra. Correrà con Franco (Morbidelli, ndr) e sarà un anno davvero eccitante”, ha dichiarato Razali in un’intervista riportata dal Corriere dello Sport.
MotoGP
Ducati, Bagnaia, Bastianini: perché l'Italia ha un futuro roseo
9 ORE FA
In uno scenario normale, avremmo forse preso un pilota dalla Moto2, ma visto quanto stava accadendo, questo avrebbe significato avere un pilota con pochi test a inizio stagione prosegue il manager malese – Abbiamo preso questa decisione con Valentino perché conosce la moto, è molto esperto. Poi c’è anche da considerare la sfida rappresentata dal fatto di scoprire assieme dove si possa arrivare con lui alla guida”.

Valentino Rossi, verso l'infinito e oltre: la leggenda sempre sul podio da 25 anni

Gran Premio di San Marino
Le pagelle di Misano: Pecco e Bastianini da 10, male Rins e Rossi
IERI A 13:33
Gran Premio di San Marino
Bagnaia si gode il successo: "Felice di aver vinto due gare di fila!"
IERI A 13:23