La MotoGP, gli addetti ai lavori e gli appassionati guardano con grande apprensione all’autodromo di Termas de Rio Hondo (Argentina) dove nella notte è divampato un violento incendio che ha pesantemente danneggiato le strutture del circuito, dove a partire dall’aprile 2014 va in scena il GP d’Argentina del Motomondiale.

Secondo le prime ricostruzioni della stampa argentina, il fuoco ha colpito la zona alta dei box e divorato l’area Vip, la sala stampa, cabine di trasmissione e tutto il settore box. I vigili del fuoco sono in azione per cercare di salvare il Museo Juan Manuel Fangio. Le fiamme, a causa del forte vento, si sono propagate molto velocemente e le prime stime quantificano i danni in alcuni milioni di euro. Non ci sarebbero per fortuna vittime ma le testimonianze di chi è intervenuto a domare le fiamme sono drammatiche: “Un vero disastro”.

MotoGP
Marc Marquez mostra la cicatrice sui social, obiettivo Jerez
05/02/2021 A 16:23

Al momento, le autorità locali stanno investigando le cause; il PM Carlos Vega ha dichiarato come, pur se le indagini sono ancora in corso, le persone viste aggirarsi in zona (addetti alla manutenzione che stavano svolgendo il loro lavoro) prima dell'inizio dell'incendio siano state identificate. Tutto ciò fa pensare a una causa accidentale. Questo incendio fa calare il sipario sulla chance di disputare il GP d’Argentina quest’anno, che era già in bilico dopo il rinvio ufficializzato nelle scorse settimane.

Mir, Rossi, Suzuki: le statistiche del folle 2020 in MotoGP

MotoGP
Gresini: sabato funerali in forma privata, ma in streaming
5 ORE FA
MotoGP
Paolo Simoncelli ricorda Gresini: "Giornata tristissima"
24/02/2021 A 13:48