MotoGP

Rossi: "Il mio obiettivo è continuare a correre nel 2021"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Superstar Valentino Rossi und die MotoGP gastieren 2020 nicht auf dem Sachsenring

Credit Foto Imago

DaOAsport
20/05/2020 A 09:52 | Aggiornato 20/05/2020 A 09:52

Dal nostro partner OAsport.it

Valentino Rossi, a 41 anni, si appresta ad affrontare la sua 26ma stagione consecutiva nel Motomondiale, la 21ma nella classe regina. Il Mondiale MotoGP 2020 potrebbe infatti aprire i battenti il 19 luglio con la prima delle due gare da disputare a Jerez de la Frontera, anche se la Dorna non ha ancora pubblicato il nuovo calendario aggiornato ufficiale della stagione. Il Dottore, dopo una lunghissima pausa forzata, tra qualche giorno tornerà a scendere in pista a Misano per una sessione di test privati insieme ai ragazzi dell’Academy. “Abbiamo vissuto una situazione che nessuno si aspettava. È stata dura per tutti, per qualcuno molto di più – dichiara Rossi in un’intervista a La Repubblica – Ma dobbiamo continuare a lottare. Comportandoci bene, rispettando le regole: in particolare adesso che si allentano le restrizioni e allora ci vuole maggiore attenzione. Perché questa brutta storia deve finire prima possibile”.

Il nativo di Tavullia si proietta poi su un campionato 2020 ridotto e quasi sicuramente a porte chiuse:

MotoGP

La MotoGp verso una doppia tappa a Misano: si corre il 13 e 20 settembre?

DA 4 ORE
È una situazione molto strana. Non possiamo sapere esattamente cosa succederà, ma secondo me le gare alla fine si faranno. Perché vogliamo correre. È in gioco il futuro del nostro sport. È importante per tutti. Per i piloti, certo, ma anche per i team, le persone impiegate nel paddock e gli sponsor. C’è tanta gente che lavora e che ha bisogno di tornare a farlo al più presto. Quest’anno sarà fondamentale correre delle gare. Io spero che a fine luglio si possa tornare in pista. Sarà un’esperienza molto, molto particolare. Tornare così, che stranezza. Niente pubblico, ma ci pensate? Tutto diverso. Dovremo essere molto prudenti, non perdere mai l’attenzione fuori pista e rispettare le regole: indossare le mascherine, mantenere le distanze anche se siamo nel paddock. Sarà un campionato a metà, con una decina di gare appena. Però è sempre meglio che non correre per niente.

Quando gli viene posta una domanda sul suo futuro nel 2021, Valentino conferma l’intenzione di voler proseguire nel caso in cui si dimostri ancora competitivo:

Scade il mio contratto con la Yamaha, che per il 2021 ha scommesso su Vinales e Quartararo: un po’ me l’aspettavo, non è stata una sorpresa. Ma il mio rapporto con Yamaha va al di là di questo: ci siamo dati tanto vicendevolmente, mi fa piacere che siano pronti a darmi una moto ufficiale anche la prossima stagione. Quando lascerò, la MotoGP mi mancherò tanto: ho sempre fatto il pilota. Però vale la pena continuare solo se vai forte. Devo fare risultato, salire sul podio. Nel 2019 le cose non sono sempre andate come dovevano. Per provare a restare al top, in tutti gli sport ma soprattutto nel mio, devi lavorare al massimo. Ogni giorno. Specialmente quando non sei più molto giovane. Puoi farlo se hai ancora motivazioni, e gioia di correre: il risultato è l’aspetto più importante. Il mio primo obiettivo è di continuare a correre nel 2021.

erik.nicolaysen@oasport.it

Virtual GP Misano: primo podio per Valentino Rossi dietro ad Alex e Marc Marquez

00:01:19

MotoGP

Addio a Carlo Ubbiali, leggenda del motociclismo: vinse 9 titoli mondiali

DA 10 ORE
MotoGP

Cancellato anche il GP del Giappone a causa del Coronavirus

IERI A 09:13
Contenuti correlati
MotoGP
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

MotoGP

La MotoGp verso una doppia tappa a Misano: si corre il 13 e 20 settembre?

DA 4 ORE

Nuovi video

MotoGP

Virtual GP Misano: primo podio per Valentino Rossi dietro ad Alex e Marc Marquez

00:01:19

Più letti

Tennis

Martina Hingis serve due volte dal basso e viene fischiata, Steffi Graf vince il Roland Garros 1999

IERI A 08:32
Mostra più