La notizia circolava da mesi nel paddock ma proprio alla vigilia del weekend di Jerez è arrivata l’ufficialità: Valentino Rossi e la sua VR46 dal 2022 e per le prossime 5 stagioni, oltre al team in Moto2, avrà una propria squadra corse anche in MotoGP. A supportare il 9 volte campione del mondo e i suoi collaboratori in questa nuova avventura sarà la holding della famiglia reale saudita Tanal Entertainment Sport & Media, che avvalorandosi del coinvolgimento di altre realtà internazionali provenienti dalla Corea del Sud e dall’Italia, svilupperà non solo la realizzazione del team ma anche possibili progetti a lungo termine che vede coinvolti anche altri partner internazionali provenienti dalla Corea del Sud e dall’Italia, ha anticipato possibili progetti a lungo termine che riguarderanno tutto il vasto universo Rossi. Insomma in attesa di capire se Valentino Rossi, proseguirà la sua carriera da pilota in top class, ciò che è certo è che, dalla prossima stagione sportiva e almeno fino al 2026, il nome della leggenda di Tavullia sarà rappresentato in MotoGP da un team che sarà gestito dai suoi fidi collaboratori e potrebbe garantire una sella a qualche talentuoso pilota della sua Riders Academy.

VR46 in MotoGP i dettagli dell’operazione

Se non è ancora dato sapere quali saranno i piloti e nemmeno le moto che saranno in pista ciò che è certo è che dal 2022 il VR46 Team debutterà nella classe MotoGP assieme a Tanal Entertainment Sport & Media con Saudi Aramco, come nuovo main sponsor per il periodo 2022/26: in pista scenderà il nuovo ARAMCO Racing Team VR46 con il supporto di altri importanti sponsor del panorama mondiale. Sulle carene delle moto sarà in bella vista il brand saudita e altre due realtà internazionali già presenti nel mondo dei motori, Ksa New Cities e Maic Technologies mentre, stando a quanto rivela Gazzetta dello Sport, Sky - attuale main sponsor del team Moto2 - e il colosso Monster Energy dovrebbero essere avere un ruolo di secondo piano in questa nuova avventura.
MotoGP
Rossi: "Mi sarebbe piaciuto sfidare Agostini. Rimpianto? Valencia 2006"
23/04/2021 A 11:02

Da Ducati ad Aprilia: quale sarà la moto?

Riguardo alla moto che sarà utilizzata in MotoGP c’è ancora grande incognita anche se gli ultimi rumors parlano di un testa a testa fra Ducati – il marchio che fornisce le moto al team Avintia e con la quale quest’anno corre il fratello del Dottore, Luca Marini - ed Aprilia, la casa con la quale Rossi ha corso nella seconda metà degli anni ’90 conquistando i suoi primi due titoli iridati in 125 e 250. Radio paddock nelle ultimissime settimane ha parlato di contatti intensificati con la scuderia di Noale che sarebbe interessata a volere ampliare la propria presenza nella classe regina con un team satellite che aiuti lo sviluppo della nuova RS-GP. Non vanno escluse completamente dalla partita nemmeno due realtà giapponesi come la Yamaha, con cui Rossi corre da anni e che appare anche essere la moto su cui è stata mostrata l’ipotetica livrea del nuovo team del Dottore nel 2022 (ben visibile lo stemma del Diapason nella carena della moto illustrata, ndr), e la Suzuki altro marchio che attualmente ha solo in pista due moto, le ufficiali, e che è in trattativa con Dorna per realizzare un team satellite.

Valentino Rossi, Luca Marini, MotoGP, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Il Comunicato

"Tanal Entertainment Sport & Media, la holding di Sua Altezza Reale Principe Abdulaziz bin Abdullah Al Saud, è lieta di annunciare un importante accordo strategico con VR46 Team, la società di Valentino Rossi, per il prossimo futuro del Moto GP. Nel 2022 il VR46 Team debutterà nella classe MotoGP assieme a Tanal Entertainment Sport & Media con Saudi Aramco, come nuovo Main Sponsor per il periodo 2022-2026: in pista il nuovo ARAMCO Racing Team VR46 con il supporto di altri importanti sponsor del panorama mondiale. Saudi Aramco, compagnia già fortemente coinvolta nel Motorsport e nella F1, farà quindi il suo ingresso nel Campionato del Mondo MotoGP 2022 con VR46 Team. Una partnership di ampio respiro tra Tanal Entertainment Sport & Media e VR46 Team che puntano a comunicare importanti progetti, sviluppati in seguito al precedente accordo di sponsorship per la stagione sportiva 2021, con i propri partner.
Strategie e visione condivise, sintesi di una reciproca condivisione di obiettivi, hanno portato all’estensione di questa partnership siglando questo importante accordo di cinque anni: un’estesa joint-venture tra Tanal Entertainment Sport & Media e VR46 Team che presenta anche l’attivazione e la gestione della comunicazione. Oltre alla tradizionale promozione commerciale, che continua attraverso l’attività del Team VR46, la strategia di comunicazione sarà orientata a promuovere i programmi connessi all’imponente progetto Saudi Vision 2030. Sulla base della Vision 2030 Tanal Entertainment Sport & Media presenterà i nuovi scenari di vita futura che saranno realizzati in Arabia Saudita, a partire dalle infrastrutture sportive e di intrattenimento per il grande pubblico, fino a coinvolgere i grandi progetti urbanistici all’insegna della sostenibilità e di una vocazione green che caratterizza il brand KSA New Cities. La joint-venture con VR46 Team conferma le intenzioni di portare il progetto sportivo nella classe MotoGP dal 2022, mantenendo la propria presenza in classe Moto2. VR46 Team dimostra ancora una volta il suo impegno e la sua capacità nel promuovere nuovi talenti attraverso il suo ambizioso orizzonte. Il brand Aramco, come sponsor principale del team, ci accompagnerà nei nuovi scenari del futuro sportivo con le “nostre” ambizioni e progetti condivisi per gli anni a venire”.

Valentino Rossi, 42 anni di una leggenda non ancora sazia

Gran Premio di Francia
Bagnaia: "Voglio rimanere il più a lungo possibile in testa"
11 ORE FA
Gran Premio di Francia
Bagnaia, Ducati, Marquez, Rossi: le 5 domande al GP di Francia
14 ORE FA