Un piccolo passo indietro sulla carta ma una grande prova sul campo per l’Audi del Team WRT #46 di Valentino Rossi e Frederic Vervisch in gara-1 a Magny-Cours, terza tappa del campionato di GT World Challenge Europe 2022. La caratteristica vettura giallo fluorescente e nera chiude la prima manche sul circuito francese soltanto al 15° posto, risultato ben lontano dalla precedente ottava piazza di Brands Hatch. La causa primordiale? Un incidente di Rossi nelle fasi calde delle qualifiche del pomeriggio, che non è più potuto tornare in pista costringendolo a partire solamente 22° e terzultimo.
Il Dottore avvia la rimonta, fa a sportellate e regala spettacolo dalla tv e sugli spalti, dimostrando che nel corpo a corpo ci sa fare anche con due ruote in più sotto al telaio. Il primo vero e proprio sorpasso in pista della carriera con una vettura GT3 avviene in partenza sull'italiano Hugo Delacour (Ferrari AF Corse #21), ma il più esilarante è il secondo che vede come vittima Patryk Krupinski (McLaren JP Motorsport #111): le due monoposto si baciano e il polacco finisce fuori dal cordolo, quest'ultimo però non molla e tenta il contrattacco, ma Rossi è abile a chiudere la porta.
Motorsports
Leclerc, che guaio! Distrugge la Ferrari 312 all'Historic GP di Monaco
15/05/2022 A 17:12
Il compagno di equipaggio belga completa il lavoro fino ad azzannare la top-15, ma è troppo poco, dato che chiudono penultimi nella classifica riservata alla classe PRO. Tutto da resettare in vista della seconda manche di domenica: rimane solo la fiducia per quel che hanno mostrato in pista, con una nuova qualifica e qualche speranza di riconquistare la zona punti.

Weerts e Vanthoor vincono e allungano in classifica

Una corsa senza respiro e filata liscia dal primo all'ultimo minuto (neanche l'ombra di una bandiera gialla per un'ora intera) che ha offerto tantissime bagarre, con tanto di capovolgimento di classifica rispetto alla partenza. L'Audi #32 dei campioni in carica Charles Weerts e Dries Vanthoor perde una posizione al via, poi si riprende e conquista la testa della gara al momento del cambio pilota, approfittando di un pit stop imperfetto dei leader provvisori della corsa, nonché partiti in pole position, Simon Gachet e Christopher Haase, terzi alla bandiera a scacchi. Per i belgi seconda vittoria stagionale dopo il trionfo nella gara inaugurale a Imola e sempre sul podio nelle prime cinque prove.
Audi stradominante, con cinque monoposto del marchio dai quattro cerchi nelle prime sei posizioni. Ma l'ipotetico premio di "driver of the day" va di diritto ad uno scatenato Raffaele Marciello, che trascina la sua Mercedes AKKODIS ASP #89 alla piazza d'onore. Il pilota di origini milanesi ma di passaporto elvetico entra in pista dalla quinta posizione a metà gara del compagno Timur Boguslavskiy, sfrutta un pit stop perfetto per guadagnare una prima posizione e poi mette a segno due sorpassi di coefficiente elevatissimo.
Migliori italiani l'accoppiata dell'Audi Tresor by Car Collection numero 12 di Mattia Drudi e Luca Ghiotto, quinti e anch'essi autori di una bella rimonta dopo una qualifica anonima. Per la Ferrari AF Corse di Pierre Alexandre Jean e Ulysse De Pauw, autrice del miracolo nella prima sprint della stagione a Brands Hatch, un settimo posto a conferma del gran lavoro del team monegasco, ad un passo dall'ennesima vittoria nella categoria Silver, che invece va al Sainteloc Junior Team #26 (Mercedes) di Magnus Gilles e Nicolas Baert.

Non solo Rossi, le leggende passate dalle moto alle auto: cosa hanno fatto

Motorsports
Rossi accarezza la top-10 in gara-2, vince la Mercedes #89
15/05/2022 A 14:21
Motorsports
LIVE! GTWC Magny-Cours, gara-2: Rossi e Vervisch sfiorano la top-10
14/05/2022 A 19:36