Gaia Tormena, due anni dopo la prima volta, torna sul tetto del Mondo della mountain bike specialità Eliminator. La valdostana classe 2002, a Graz, in Austria, si è laureata nuovamente campionessa iridata della disciplina in questione. Tormena aveva già vestito la maglia con l’effige dell’arcobaleno a Waregem 2019, mentre, nel 2020, a Lovanio, era giunta seconda.
Tormena, che nel 2020 aveva perso di un soffio, ha letteralmente dominato la gara di Graz. L’azzurra ha preceduto la transalpina Noémie Garnier e l’ucraina Iryna Popova. Il 2021 di Gaia, al momento, è davvero un’annata che ha dell’incredibile. La rappresentante del Bel Paese, infatti, poche settimane fa aveva conquistato il suo terzo titolo continentale consecutivo. Inoltre, attualmente è la leader di Coppa del Mondo.
Mountain Bike
Leggendario Greg Minnaar: titolo iridato a 40 anni
29/08/2021 A 19:05
La valdostana, che ha vinto la Coppa del Mondo già nel 2019 e nel 2020, ha fatto sue tutte le frazioni fin qui disputate della manifestazione targata UCI. A neanche vent’anni, Gaia Tormena è, indubbiamente, una delle più grandi eccellenze del pedale tricolore. La giovanissima azzurra, nell’ultimo triennio, si è rivelata essere una vera e propria cannibale in una disciplina giovane, ma altamente spettacolare quale l’Eliminator.

Il tedesco Simon Gegenheimer vince la prova maschile

Per quanto concerne la gara maschile, in quel di Graz si è imposto il tedesco Simon Gegenheimer. Per il veterano teutonico, che in passato aveva raccolto tre argenti e un bronzo, si tratta del primo titolo iridato. Secondo posto per il neerlandese campione d’Europa Jeroen van Eck, mentre sul gradino più basso del podio troviamo lo svedese Anton Olstam.

Leggendario Greg Minnaar: titolo iridato a 40 anni

Mountain Bike
Dai Klunkers a van der Poel: il romanzo della mountain bike
20/08/2021 A 05:59
Mountain Bike
Mondiale di MTB in Italia: orari, date e dove vederlo
18/08/2021 A 10:29