Nicolò Martinenghi colpisce ancora. Per la portata delle sue prestazioni, è lui l’uomo di questi Campionati italiani di nuoto in corso di svolgimento nell’impianto Riccione. Il lombardo, reduce dalla strepitosa prova di ieri dei 100 rana suggellata dal nuovo record italiano di 58″37 (terzo tempo al mondo all time), si è ripetuto stamane nelle batterie dei 50 rana, migliorando il limite nazionale che già gli apparteneva e toccando la piastra con il tempo di 26″47, quarta prestazione mondiale di tutti i tempi e nove centesimi tolti al precedente primato italiano (26″56).
Sono molto contento del record. E’ una prestazione che volevo fare e sono felice di esserci riuscito. Ero bello gasato. Sono arrivato in piscina senza aspettative, ma sto molto bene ed è venuta fuori la prestazione. Nel pomeriggio cercherò di migliorare ancora e poi si punta all’Europeo di Budapest. Sarà una piccola Olimpiade e si gareggia contro il tempo“, le parole a caldo di Nicolò (fonte: FIN).
A questo punto il sogno è quello di migliorare ulteriormente e di dar seguito al trend confortante di questi Assoluti per lui. Nella finale di oggi pomeriggio da osservare con attenzione Alessandro Pinzuti (27″35) e Simone Cerasuolo (27″68), rispettivamente secondo e terzo delle heat di stamane. Da questi riscontri si può comprendere che la rana azzurra stia vivendo un momento davvero felice, nonostante l’assenza per infortunio di Fabio Scozzoli.
Nuoto
Paltrinieri e Quadarella, 800 con pass; Martinenghi da record
01/04/2021 ALLE 16:48
Nuoto
Pellegrini riceve la laurea honoris causa: "E' un giorno incredibile"
29/09/2022 ALLE 12:25
Nuoto
Santo Condorelli squalificato 18 mesi per omissioni nei test anti-doping
15/09/2022 ALLE 10:29