Un ruggito. Nicolò Martinenghi stupisce tutti, anche un po’ se stesso, e conquista il titolo dei 100 rana uomini agli Europei 2021 di vasca corta. All’Aquatic Palace di Kazan (Russia), il lombardo ha vinto da autentico campione. Celatosi in maniera perfetta nel corso delle batterie e delle semifinali, l’azzurro ha trovato la sublimazione quando contava di più ed ecco un 55″63 spaziale, da record nazionale polverizzato (precedente 56″15), considerando che il suo tempo di accredito alla vigilia di questa manifestazione era di quasi un secondo più lento di quello odierno (56″46).
Una gara coraggiosa la sua, fin dal via, con un passaggio molto forzato ai 50 metri di 26″03. E poi il capolavoro nell’ultima parte, con un secondo 50 da 29″60. Messi dietro il primatista del mondo della distanza, Ilya Shymanovich (55″77), grande favorito della vigilia, e l’olandese Arno Kamminga (55″79), che ha pagato dazio in termini di velocità pura nel primo stint della prova (26″48).
Europei in vasca corta
Paltrinieri e non solo: numeri da record per l’Italia a Kazan
08/11/2021 ALLE 12:06
E così l’Italia, dopo Fabio Scozzoli nel 2012 a Debrecen (Ungheria), torna sul gradino più alto europeo in questa specialità nella piscina da 25 metri. Uno Scozzoli decisamente buono, tra l’altro, quinto in 56″34, ottenendo un crono considerevole a soli due decimi dal record che gli appartiene.

NICOLÒ MARTINENGHI, SEI GRANDE! IL FILM DEL SUO BRONZO

Europei in vasca corta
Italnuoto da record agli Europei di Kazan: 35 medaglie!
07/11/2021 ALLE 19:43
Europei in vasca corta
Paltrinieri strepitoso oro negli 800 sl col record europeo
07/11/2021 ALLE 17:35