Aveva ragione Filo. Ci è voluto il Tas, la corte di arbitrato sportivo di Losanna, per riconoscere a Filippo Magnini l'innocenza tanto agognata.
L'incubo è finito dunque: il Tas ha infatti ribaltato la sentenza del Tna italiano che aveva squalificato in primo e in secondo grado per 4 anni il bicampione del mondo dei 100 stile libero. L'ente antidoping italiano dovrà pagare le spese processuali.
Nuoto
Isl, Madison Wilson positiva al Covid: "Il virus è una cosa seria"
5 ORE FA

"Tremo dalla gioia"

HO VINTO. Il TAS mi ha assolto in pieno da ogni tipo di accusa. È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia.
Il due volte campione del mondo era stato condannato perché riconosciuto colpevole di aver violato l'articolo 2.2 del codice Wada (uso o tentato uso di sostanze dopanti).

Buon compleanno Gabriele Detti: rivivi il bronzo a Rio 2016

Nuoto
Federica Pellegrini: "Ora mi sento pronta a diventare mamma"
17/09/2021 A 17:01
Nuoto
Malagò: "Pellegrini dentro Giunta e CIO, puntiamo sulle donne"
13/09/2021 A 15:40