Nell’ormai tradizionale appuntamento della Coppa Brema 2019 di nuoto, campionato italiano a squadre che va in scena a Riccione poco dopo gli Assoluti per ricordare l’incidente aereo avvenuto il 28 gennaio 1966 all’aeroporto di Brema nel quale persero la vita una selezione della nazionale italiana di nuoto (accompagnata dallo staff tecnico e dal giornalista RAI Nico Sapio), le emozioni in piscina continuano dopo gli ottimi risultati della settimana appena trascorsa.

Ad animare la scena ci ha pensato infatti il campione mondiale degli 800 stile libero Gabriele Detti, che dopo aver regalato prestazioni eccezionali nel corso della rassegna menzionata, ha voluto porre il proprio sigillo nei 400 sl di stamane. Il livornese, infatti, nonostante la stanchezza ha sciorinato una prestazione degna di nota, valsa il nuovo primato italiano della distanza di 3’36″63, migliorando il record nazionale che gli apparteneva di 3’37″22. Una gara coraggiosa per il nuotatore dell’In Sport Rane Rosse che, velocissimo al passaggio di metà gara (1’46″24), ha suggellato la sua prova con un riscontro considerevole. Un segnale inequivocabile che il toscano, dopi i patimenti fisici passati, ha ritrovato il proprio smalto. Alle sue spalle, per dovere di cronaca, il campione italiano dei 200 stile libero Filippo Megli (3’45″05) e Alessio Proietti Colonna (3’45″60).

Nuoto
Buon compleanno Gabriele Detti: rivivi il bronzo a Rio 2016
29/08/2020 A 07:35

giandomenico.tiseo@oasport.it

Nuoto
Filippo Magnini: "A settembre deciderò per il rientro a Tokyo"
23/08/2020 A 11:39
Nuoto
Gregorio Paltrinieri mostruoso anche nel fondo: trionfo nella 10 km agli Assoluti di Piombino
18/08/2020 A 13:27