"Sono contenta di essere ancora sul podio mondiale e tornare a casa con una medaglia. Anche il tempo è buono, ho cinque secondi in meno del personale ma va bene così. Da questa gara ho capito che non sono messa così male come pensavo". Dopo la grande delusione per i 1500 metri ("Non mi aspettavo di fare un 1500 come quello dell’altro giorno. Forse c’è un problema e cercherà di risolverlo"), Simona Quadarella si è presa la sua personalissima rivincita. Proprio come ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, la reginetta del mezzofondo italiano è riuscita a rimbalzare dopo una brutta prestazione e a portare a casa una medaglia tanto bella quanto importante. Sia a livello di palmares che a livello mentale.
  • Il palmares di Simona Quadarella tra Mondiale (vasca corta e vasca lunga), Olimpiade, Europeo (vasca corta e vasca lunga)
Mondiali
Thorpe loda Paltrinieri: "Felice per lui, grande atleta e bravo ragazzo"
07/07/2022 A 16:14
COMPETIZIONE MEDAGLIA
Olimpiade 2020bronzo 800 sl
Mondiale 2017bronzo 1500 sl
Mondiale 2019oro 1500 sl
Mondiale 2019argento 800 sl
Mondiale 2022bronzo 800 sl
Europeo 2018oro 400 sl
Europeo 2018oro 800 sl
Europeo 2018oro 1500 sl
Europeo 2021bronzo 4x200 sl
Europeo 2021oro 400 sl
Europeo 2021oro 800 sl
Europeo 2021oro 1500 sl
Mondiale 2018 argento 800 sl
Mondiale 2021bronzo 800 sl
Europeo 2017 bronzo 800 sl
Europeo 2019 oro 400 sl
Europeo 2019 oro 800 sl
Europeo 2021argento 400 sl
Europeo 2021argento 800 sl
Per l’azzurra, nata a Roma nel 1998, quella vinta venerdì sera è la quarta medaglia mondiale (vasca lunga) in carriera: tre anni fa, in quel di Gwangju (Corea del Sud), si portò a casa un devastante oro nei 1500 metri e fece tremare l’aliena – oggi al quinto titolo mondiale nelle 16 vasche – Katie Ledecky. Mentre due anni prima (2017), sempre a Budapest, trovò la prima medaglia mondiale (senior) della sua vita con un bronzo nei 1500, proprio come il bronzo che gli è valso il primo podio olimpico a Tokyo un anno fa, sempre negli 800 metri alle spalle di Katie Ledecky e Ariarne Titmus.

QUADARELLA, LA GIOIA DEL PODIO COL BRONZO

Ci aspettiamo un grande Europeo

La reazione d’orgoglio avuta dall’azzurra è abbastanza emblematica della sua forza interiore. Forza che arriva anche di chi le sta intorno, come ha raccontato ai microfoni della Rai: "Dopo i 1500 stile libero ho trovato il piglio parlando con le persone giuste, mi hanno tutti incoraggiata e aiutata. Ho pensato a quello che ho fatto alle Olimpiadi lo scorso anno e sono riuscita a ripetero"l. Tutto questo, ovviamente, fa ben sperare in vista dell’Europeo di Roma, che andrà in onda tra poco più in un mese (11 agosto).
In ambito continentale, al momento, non sembrano esserci rivali per Quadarella. Con il doppio triplete (400 metri, 800 metri e 1500 metri) piazzato nel 2018 a Glasgow e lo scorso anno sempre alla Duna Arena di Budapest, oltre ai vari titoli e piazzamenti in vasca corta, la romana, a 23 anni, è già un pezzo di storia del nuoto. La speranza, da tifosi, è che l’onda lunga di questa prestazione possa darle il giusto sprint per chiudere la stagione nel migliore dei modi, magari infilando il terzo triplete nella vasca della sua città.

QUADARELLA: "LA MEDAGLIA È BELLISSIMA: ORA CI RIPROVERÒ""

Mondiali
Denuncia shock di Harvey: "Sono stata drogata al party dei Mondiali"
07/07/2022 A 14:03
Mondiali
Fantastico Dario Verani: oro da urlo nella 25 km
30/06/2022 A 10:14