E’ da poco passato un anno da quanto l’Italia veniva posta in zona rossa e tutto il mondo iniziava a fare i conti con quel virus subdolo chiamato Covid-19 e capace di mietere centinaia di migliaia di morti in ogni paese. 12 mesi la battaglia contro il Coronavirus è ancora tutta da giocare nonostante l’arrivo dei vaccini che ci si spera, presto, riusciranno a mettere un freno a questo dannato virus.
Nel frattempo fra i reparti di terapia intensiva degli ospedali italici si continua a lavorare per evitare drammi e salvare vite, anche quelle di ex campioni dello sport come Giorgio Lamberti, 52enne ex leggenda del nuoto italiano (fu il primo azzurro a stabilire un record del mondo e il primo a vincere un oro mondiale nei 200 stile nel 1991 a Perth) positivo al coronavirus e ricoverato in terapia subintensiva agli Spedali civili di Brescia, uno delle strutture più colpite da questa terza ondata.
Nuoto
Tania Cagnotto ancora mamma: è nata Lisa
05/03/2021 A 12:59
Per sensibilizzare e far capire come con questo virus non si possa abbassare la guardia e come colpisca indistintamente anche gli ex atleti in forza e senza patologie, l’ex campione bresciano ha voluto raccontare la sua storia ai microfoni del Tg1, staccandosi per qualche minuto la mascherina di ossigeno che lo aiuta nella respirazione.
È la mia vasca più complicata – racconta Lamberti, che ha spiegato come appena dieci giorni fa stesse bene - ma va passata in progressione, come sempre, non bisogna mollare mai. Qui bisogna avere a che fare con la propria vita, è pesante".
Nella sua carriera Lamberti oltre all’oro mondiale a Perth (Australia) ha ottenuto 3 ori in 100, 200 e staffetta 4x200 e un bronzo nella 4x100 agli Europei di Bonn e due bronzi iridati. La sua triste vicenda rappresenta il triste specchio di ciò che sta succedendo nelle ultime settimane a Brescia, dove i reparti di terapia intensiva sono occupati al 90% e si registrano circa 1.000 contagi al giorno della variante inglese.

#ItaliaConVoi: Pellegrini, Wierer, Paltrinieri, Egonu, i campioni italiani ringraziano i nostri eroi

Tokyo 2020
Barelli: "Paltrinieri era un mostro in acqua"
8 MINUTI FA
Tokyo 2020
PALTRINIERI STRABILIANTE: IL FILM DEL SUO ARGENTO
5 ORE FA