Federica Pellegrini ha finito qui. L’azzurra, dopo tante battaglie e successi, si è concessa il tributo del proprio pubblico che oggi vedeva personalità importanti, come il presidente del Coni Giovanni Malagò, Alberto Tomba, oltre ai propri genitori e a tutti gli atleti/amici che l’hanno accompagnata nel suo percorso.
E’ stato un ultimo saluto con un successo nei suoi 200 stile libero, accompagnati dalle lacrime poco prima della partenza sul blocco. Federica ha potuto godersi bracciata dopo bracciata questo momento ed è stato speciale per lei:
Sono arrivata al limite, prima di buttarmi in acqua ero sull’orlo di una crisi di nervi. Alla presentazione ho dovuto far rientrare le lacrime. Per me era importantissimo finire così, avere la famiglia vicino, ma le sorprese non sono finite“.
Nuoto
Trials USA: quarto sigillo di Dressel e Ledecky a Greensboro
01/05/2022 A 09:16
Sorprese che non sono finite visto che subito dopo il termine della gara è seguito uno show/tributo: due vasche per un 50 stile libero con le avversarie di una vita Camelia Potec, Sarah Sjoestroem, Femke Heemskerk, Sara Isakovic, Evelyn Verraszto ed Alice Mizzau. Bellissimo il pensiero a Camille Muffat, con la corsia 1 occupata dalla sua cuffia.
Poco dopo l’azzurra ha proferito parole di ringraziamento per chi è venuta a salutarla, aggiungendo:
Ho amato tantissimo questo sport, ma il mio fisico ora mi dice di fermarmi. E’ stato bellissimo gareggiare per 20 anni e ai giovani dico di non arrendersi mai e di lottare per quello in cui credono sempre“.

Grazie Federica! Leggenda eterna del nuoto mondiale

Nuoto
La FINA sospende per 9 mesi l'oro olimpico Rylov perché pro Putin
22/04/2022 A 21:32
Nuoto
Fangio sigla il nuovo record italiano nei 200 rana in vasca corta
14/04/2022 A 15:45