Una brutta notizia riguarda il nuotatore italo-canadese Santo Condorelli. L’atleta, impegnato con l’Italia nelle ultime Olimpiadi di Tokyo con la staffetta 4×100 sl (batterie) poi argento nella Finale a Cinque Cerchi, è stato squalificato per 18 mesi dalla FINA per “whereabouts failure”.
Si tratta di una violazione WADA che viene attribuita in caso di triplice inadempienza, nel corso dei 12 mesi, relativamente alla mancata o non corretta comunicazione dei propri spostamenti e all’essere irreperibile nel luogo e nell’orario indicato sul modulo Whereabouts per i test anti-doping: un documento che l’atleta trimestralmente è tenuto a compilare con la possibilità di apportare eventuali modifiche, ma sempre entro un termine stabilito. Una procedura che ha alimentato non poche polemiche in passato per la non semplice esecuzione, causante in caso di mancanze squalifiche pesanti, alla stessa stregua di chi ha fatto uso di sostanze dopanti. La sanzione a Condorelli è scattata a partire dal 24 giugno 2022 e terminerà il 23 dicembre del 2023.
Nuoto
Pellegrini riceve la laurea honoris causa: "E' un giorno incredibile"
29/09/2022 ALLE 12:25

26 luglio 2021 - la 4x100 del nuoto è d'argento: il film dell'impresa

Nuoto
Mondiali giovanili: 4x100 donne d’argento, Sara Curtis bronzo nei 50 dorso
04/09/2022 ALLE 06:46
Nuoto
Mondiali giovanili 2022: Anna Porcari oro nei 200 farfalla
01/09/2022 ALLE 06:24