Simona Quadarella manderà in archivio un 2020 avaro di gare e di soddisfazione. La campionessa del mondo dei 1500 stile libero a Gwangju (Corea del Sud) in vasca lunga, argento iridato negli 800 sl e tre volte oro negli Europei di Glagow del 2018 (400-800-1500 sl), ha dovuto fare i conti con la pandemia e i suoi effetti. Simona, nel suo essere iperattiva, si è dovuta adattare a un contesto mutato drasticamente in brevissimo tempo, ma comunque ha trovato altro per occupare il tempo: dall’allenamento a secco allo studio. Lei, studentessa di Scienze della Comunicazione, non ha solo il target olimpico da centrare, con il desiderio di avere la stessa resa in acqua e potersi fregiare di un altro titolo importante.

Nuoto
Ceccon da sogno: nuovo record italiano sui 50 farfalla
24/01/2021 A 17:43

Ho sofferto molto lo stop per il lockdown dal momento che nel nuoto, specie nelle mie specialità, la continuità nelle preparazione è importante. A ottobre è arrivata poi la positività al Covid nel corso del collegiale di Livigno. Tuttavia, le situazioni spiacevoli me le sono messe alle spalle e sono tornata ad allenarmi bene. Da questo punto di vista in Coppa Brema a Roma ho avuto delle buone sensazioni“, ha raccontato l’azzurra alla Domenica Sportiva su Rai2.

Quadarella - Europei 2018

Credit Foto Getty Images

Facendo un bilancio di quanto è stato, Quadarella ha parlato del proprio percorso dopo la mancata qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016: “In quel caso fu una grande delusione, ma già dal 2017 riuscì a rilanciarmi vincendo il bronzo nei 1500 sl a Budapest. Sicuramente a Glasgow, con quelle tre vittorie (400, 800 e 1500 sl) sono riuscita a esprimere il mio potenziale e da quel momento è stato un crescendo. Per i Giochi sarò al via di 800 e 1500 sl e magari proverò a portare tre distanze nel 2024. Per preparare i 400 sl ho bisogno di più tempo e potrei pensarci in prospettiva“.

Per i Giochi sarò al via di 800 e 1500 sl e magari proverò a portare tre distanze nel 2024

A questo punto non resta che sperare che il 2021 dia modo alla romana di poter dar seguito alla preparazione senza intoppi, lei che il pass a Cinque Cerchi nei 1500 sl già lo ha ottenuto nel dicembre 2019.

Nuoto
Martinenghi batte Kamminga nei 100 rana, tris Pellegrini
17/01/2021 A 18:27
Nuoto
È il nuotatore Matteo Restivo il primo atleta a vaccinarsi
05/01/2021 A 22:35