Caeleb Dressel è stato il vero dominatore delle Olimpiadi di Tokyo 2021. Il nuotatore statunitense ha raccontato le sue emozioni, le sue paure e le sue sensazioni in una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, nella quale ha anche confessato che in passato ha pensato al ritiro.
Vincere cinque gare su cinque è stato tutt’altro che facile per Dressel, in particolare perchè è sempre partito da favorito: “Essere favorito è un macigno che ti può divorare, ho capito all’Olimpiade cos’è davvero la pressione. Bisogna essere consapevoli di tutto questo. Ora so di poter gestire lo stress: in fondo dipende solo da me stesso“.
Tokyo 2020
Pellegrini: "Doping e non solo, per cosa mi batterò al CIO"
23/08/2021 A 15:25
Lo statunitense è riuscito a gestire bene la pressione:
Ho cercato di convincermi che le Olimpiadi fossero come i Mondiali, la stessa competizione. Ma è molto diverso. Ne sono consapevole ora. Smetterò di mentire a me stesso: l’Olimpiade è prepararsi a qualcosa che accade ogni 4 anni, con gare da 40 e 20 secondi. Bisogna essere perfetti in quel momento, soprattutto a Tokyo perché si arrivava con un anno di ritardo e la pressione si era moltiplicata. Tutto questo è stato folle.
In conclusione della sua intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Dressel ha anche confessato che, quando aveva 17 anni, ha anche pensato di lasciare il nuoto: “Sono sempre stato un tipo solitario, un po’ strano. Piango molto, sono una persona emotiva. Anche io ho dovuto combattere i miei demoni: a 17 anni non sapevo se sarei tornato in acqua”.

5 ORI UN RECORD DEL MONDO: IL MEGLIO DI DRESSEL A TOKYO IN 260"

Tokyo 2020
Pellegrini: "Nel 2020 sarei stata da medaglia"
22/08/2021 A 10:42
Tokyo 2020
Paltrinieri: "A Tokyo so di averci provato fino in fondo"
20/08/2021 A 17:14