A un mese dal via di Tokyo 2020, un campanello d'allarme coinvolge uno degli atleti più quotati delll'intera spedizione azzurra: Gregorio Paltrinieri ha la mononucleosi. Lo ha annunciato Paolo Barelli, presidente della Federnuoto. I sintomi sono leggeri. Conosceremo gli effetti dell'infezione giorno dopo giorno. Siamo chiaramente dispiaciuti perché l’avvicinamento alle Olimpiadi proseguiva perfettamente, ma Paltrinieri è un campione fenomenale e lotterà fino all'ultimo metro per prendersi le medaglie che sogna a Tokyo". Vista la situazione, il nuotatore carpigiano ha già dato forfait per il trofeo Sette Colli (25-27 giugno).

Paltrinieri: l'Oro nei 1500 sl alle Olimpiadi 2016 in 90 secondi

Alle sue terze Olimpiadi, Paltrinieri si è qualificato per gli 800 e i 1500 stile libero e per i 10 km in acque libere. Le ambizioni sono altissime per lui che, tra le altre cose, è diventato campione olimpico nei 1500 a Rio 2016 ed è campione mondiale in carica negli 800. Nella sua ultima presenza in un grande evento, gli Europei di Budapest, il classe '94 è stato oro nella 5 km, nella 10 km e nella 5 km a squadre, oltre che argento negli 800 e nei 1500 stilelibero dietro all'ucraino Romanchuk. Ancora Barelli: "Abbiamo cresciuto Gregorio al centro federale di Ostia da quando era un adolescente con le stimmate del campione. Non ha mai rinunciato a nulla e con la sua determinazione si è preso tutto. Sono fiducioso che ci riuscirà anche questa volta. Lo attende una delle sfide più difficili della carriera. Come sempre lo sosterremo lungo tutto il suo percorso di avvicinamento alle Olimpiadi".
Tokyo 2020
Paltrinieri: "A Tokyo è stata dura, ma ne sono uscito bene"
06/10/2021 A 12:56

Da Atene a Tokyo: Pellegrini, cinque Olimpiadi per la leggenda

Tokyo 2020
Pellegrini: "Doping e non solo, per cosa mi batterò al CIO"
23/08/2021 A 15:25
Tokyo 2020
Pellegrini: "Nel 2020 sarei stata da medaglia"
22/08/2021 A 10:42