Giovanni Malagò si riconferma presidente del CONI. Il suo sarà il terzo e ultimo mandato. Il presidente uscente viene rieletto con 55 voti in suo favore sui 72 pervenuti. I delegati autorizzati al voto erano 74, i due assenti erano il presidente federazione Vela Francesco Ettorre e presidente federazione Danza Sportiva Enzo Resciniti.
Questo il dettaglio dei voti: 69 voti validi, una scheda bianca e una scheda nulla. Al principale avversario di Malagò, Renato Di Rocco, sono andati 13 voti, uno solo per Antonella Bellutti.
In carica dal 19 febbraio 2013, Malagò ha dovuto attraversare nei suoi mandati momenti intensi, come l'assegnazione dei Giochi Invernali del 2026 a Milano-Cortina, e a tratti difficili, come lo spostamento di Tokyo 2020, ma porta comunque avanti il suo percorso: "Sarà il terzo mandato, l’ultimo. Non mi risparmierò per essere forti e credibili in questo momento di tempesta. Non c’è niente di più bello di fare il presidente del Coni. Sarò sempre dalla parte dello sport. Un grazie anche ai miei avversari, solo elettorali".
Tokyo 2020
Tokyo 2020, le gare di domenica 1 agosto e dove vederle
6 ORE FA
Nella giunta ci sarebbero dovute essere almeno quattro donne; ce ne saranno invece cinque, di cui due alla vicepresidenza: Claudia Giordani, per gli sport invernali, e Silvia Salis, vicepresidente vicario.

"Futura" logo di Milano-Cortina 2026: il video della presentazione

Tokyo 2020
Tutti gli azzurri in gara il 1° agosto: quando e dove vederli
7 ORE FA
Tokyo 2020
14 bronzi per l'Italia, record assoluto alle Olimpiadi
7 ORE FA