In un secondo comunicato divulgato sul proprio sito ufficiale, il CIO ha invitato tutte le Federazioni sportive internazionali a cancellare o spostare i propri eventi programmati in Russia e Bielorussia. L'esortazione del CIO si aggrega alle decisioni già prese da numerosi enti sportivi: venerdì 25 febbraio, la FIS ha cancellato le sue gare in Russia fino a fine stagione; la Formula 1 ha cancellato il GP di Sochi e la UEFA ha spostato la finale di Champions League da San Pietroburgo a Parigi.
Il Comitato Esecutivo del CIO condanna l'operazione militare portata avanti dal presidente russo Vladimir Putin, che attraverso bombardamenti sulle principali città ucraine ha rotto la tregua olimpica. La tregua, tradizione ripresa dagli antichi Giochi, sarebbe dovuta durare fino alla settimana dopo la chiusura delle Paralimpiadi.
Parigi 2024
Malagò: "Possibile esclusione dei russi dai Giochi Olimpici"
27/04/2022 A 13:04
QUI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI SULLA GUERRA RUSSIA-UCRAINA
Calendario e gare | Gli Azzurri a Pechino 2022 | Medagliere | Video highlights
Inoltre, il Comitato Esecutivo Inoltre, il Comitato Esecutivo chiede che la bandiera di Russia e Bielorussia non venga issata in nessun evento sportivo internazionale e che gli inni nazionali di questi due paesi non vengano suonati. Questo un estratto del comunicato ufficiale:
Il Comitato Esecutivo del CIO esprime la sua profonda preoccupazione per la sicurezza dei membri della Comunità olimpica in Ucraina, ed è pienamente solidale. La task force speciale del CIO è in contatto con la Comunità olimpica del paese per coordinare l'assistenza umanitaria, ove possibile. Il Comitato Esecutivo del CIO chiede alla task force di continuare a monitorare da vicino la situazione e di tenerlo informato e aggiornato.

Pechino 2022: svelate le medaglie delle Olimpiadi invernali

Giochi Olimpici
Federica Brignone su Milano-Cortina 2026: “Proverò ad esserci"
12/04/2022 A 13:30
Giochi Olimpici
Un cartellino bianco per promuovere la Pace nel mondo
06/04/2022 A 14:43