È stata pubblicata la prima edizione del Playbook, il documento che contiene tutte le linee guida da seguire per garantire la massima sicurezza alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020. Un vademecum creato in collaborazione da CIO, IPC e dal Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici. Un insieme di regole e comportamenti da seguire per prevenire problemi dettati al Covid-19. All’interno del Playbook sono presenti tutte le regole che qualsiasi partecipante all’evento olimpico deve seguire prima di recarsi in Giappone, durante le Olimpiadi e quando lascerà il Paese.

Le regole per gli spostamenti

Nelle raccomandazioni rivolte ai membri delle Federazioni internazionali nello specifico gli spostamenti, viene sottolineata l'utilità di scaricare una app attraverso la quale comunicare tutti i luoghi che si frequentano. Da evitare il più possibile i mezzi e gli spazi pubblici. Nei prossimi giorni arriveranno le indicazioni per atleti e giornalisti: la sensazione è che, se verranno confermate queste linee guida, agli atleti non sarà concentito assistere alle gare degli altri sport.
Tokyo 2020
Presidente Olimpico: "Tokyo ci sarà anche con la pandemia"
02/02/2021 A 10:24

Sì agli applausi, no a cori e abbracci

Per quanto riguarda gli spettatori provenienti dall'estero, viene raccomandato loro di incitare gli atleti in gara battendo le mani, ma evitando canti e cori. Sarà inoltre vietato visitare le sedi dei Giochi, recarsi in negozi, bar e palestre per i primi 14 giorni dall'arrivo in Giappone. Vietato inoltre visitare le zone turistiche, mentre l'alloggio si potrà lasciare solo per raggiungere i luoghi delle gare e altri ben precisati.
Queste le prime parole del direttore esecutivo dei Giochi Olimpici del CIO, Christophe Dubi: "La salute e la sicurezza di tutti ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020 sono la nostra massima priorità. Ognuno di noi ha la sua parte da svolgere. Sappiamo che questi Giochi Olimpici saranno diversi. Per tutti i partecipanti ci saranno alcune condizioni e vincoli che richiederanno flessibilità e comprensione. Stiamo fornendo le indicazioni principali in questa fase, ma naturalmente non abbiamo ancora tutti i dettagli finali. Un aggiornamento verrà pubblicato in primavera e potrebbe cambiare, se necessario, a ridosso dei Giochi. Ci assicureremo che tutte le informazioni necessarie siano condivise il più rapidamente possibile per assicurarci di essere completamente preparati a proteggere tutti coloro che arrivano e restano in Giappone durante il periodo dei Giochi".

Djokovic: "Olimpiadi? Voglio esserci, sono nel programma"

Tokyo 2020
Italia a Tokyo senza simboli? Ecco la spiegazione
20/01/2021 A 09:47
Tokyo 2020
Egonu: "A Tokyo vorrei vivere un'esperienza unica"
16/01/2021 A 11:06