Il Comitato olimpico Internazionale, nella persona del portavoce Mark Adams, ha parlato con Eurosport UK dei Giochi Olimpici di Tokyo, rassicurando tifosi e atleti e tutte le persone coinvolte nei Giochi Giapponesi: “Siamo più fiduciosi che mai”.
Tutto nasce da un articolo del Times di venerdì 22 gennaio, che gettava scure ombre sulle Olimpiadi di Tokyo, già post poste a causa della pandemia di Covid 19, ma le notizie sono già state smentite dal Governo Giapponese e dallo stesso Comitato Olimpico. Come conferma il portavoce sentito da Eurosport UK, Mark Adams.
È un periodo difficile ma come il Presidente Thomas Bach ama dire, ‘non sai nemmeno se il tuo ristorante preferito sarà aperto la prossima settimana’. Alle Olimpiadi mancano ancora più di 6 mesi. Siamo fiduciosi, stiamo lavorando per avere i Giochi e ci aspettiamo che ci siano
Tokyo 2020
Tortu: “Dopo Tokyo sono un atleta nuovo. Jacobs? Nessun problema”
07/09/2021 A 15:33
Le ultime notizie però, hanno lasciato a bocca aperta gli atleti che non vogliono vedere distrutto il loro sogno Olimpico. E mentre il CIO ha dichiarato a Eurosport che nella peggiore delle ipotesi l'evento potrebbe non accogliere spettatori da tutto il mondo - ma solo Giapponesi - il comitato sta comunque lavorando per avere dei "veri e propri Giochi completo" perché non riguarda solo gli atleti, ma anche tutto il contorno di persone unite che rende al meglio lo Spirito Olimpico.
“Agli atleti dico di continuare ad allenarsi così. Lato nostro, mi metto una mano sul cuore per dire che stiamo lavorando per avere dei Giochi completi, con il pubblico. Perché le persone saranno la luce alla fine del tunnel di questo momento molto oscuro”
E sulla possibilità di un ulteriore rinvio, in attesa dei vaccini per tutti, Mark Adams risponde così: “I Giochi ci saranno quest’anno, quindi non abbiamo bisogno di pensare ad un rinvio o altro. Non c’è piano B, crediamo fermamente di vedere i Giochi questa estate. Il vaccino non è una cosa di cui abbiamo bisogno necessariamente, potremmo farcela anche senza. Guardate la Premier League o altri grandi eventi nel mondo, ci sono! I vaccini sicuramente aiutano, ci danno più sicurezza. Noi potremmo avere più test, per esempio nel Villaggio Olimpico. I villaggi saranno aree specifiche, ristrette. Abbiamo preso tutte le misure necessarie”.
Vaccino? Non ne abbiamo necessariamente bisogno. Guardate i grandi eventi, vanno avanti anche senza. Certo, un vaccino ci darebbe più sicurezza ma noi avremo test nei Villaggi Olimpici, che saranno aree ristrette
Si è parlato anche di Giochi “semplificati” ma anche in questo caso, Mark Adams è irremovibile perché secondo lui, e il CIO, questi Giochi saranno “normali”:
Le persone amano i Giochi Olimpici per lo sport, per le grandi storie che ci sono dietro e perché le Olimpiadi uniscono il mondo. Questo è quello che vogliamo fare anche nel 2021 perché quando accadrà, sarà un momento storico per il mondo, sperando che sia solo l’inizio per l’uscita da questa pandemia

"Giochi da Ragazze", Valentina Marchei ci porta verso Tokyo 2020

Tokyo 2020
Da Tamberi a Dell'Aquila, l'appello dei campioni: "Vaccinatevi"
19/08/2021 A 18:16
Tokyo 2020
Le cadute da cavallo più spettacolari a Tokyo
15/08/2021 A 08:15