La scelta è stata fatta: saranno il ciclista Elia Viviani e la tiratrice a volo Jessica Rossi i portabandiera dell’Italia all’Olimpiade di Tokyo 2020 in programma dal 23 luglio all’8 agosto in Giappone. Lo ha annunciato ai membri di Giunta il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Il doppio alfiere è un’assoluta novità in linea con le indicazioni del Cio per la parità di genere e nello stesso tempo si è voluto dare spazio a due specialità che mai avevano avuto questo riconoscimento. Le parole di Malagò:
"La scelta è andata su due persone che hanno un denominatore comune, due medaglie d’oro olimpiche e due sport che incredibilmente sono discipline che hanno portato quasi 100 medaglie olimpiche al Paese e dal 1896 non avevano mai avuto un portabandiera alle Olimpiadi. Per la prima volta non è mai successo ci siano state così tante variabili che incidessero sulla scelta: molti sport non sanno chi si qualifica, negli sport di squadra non si sanno ancora chi sono i convocati e poi c’è il problema enorme delle date di arrivo e partenza per Tokyo".

Le telecamere su Viviani: "Ecco il nostro portabandiera"

Tokyo 2020
Tutti gli azzurri in gara il 30 luglio: quando e dove vederli
20 MINUTI FA
Malagò ha concluso:
"Da sempre ho pensato di accettare l’invito del presidente del Cio Thomas Bach di poter utilizzare la possibilità di avere due portabandiera, un uomo e una donna. Rossi è la più giovane medaglia della storia italiana dopo Federica Pellegrini, che vinse l’argento mentre lei conquistò l’oro. Jessica parlerà a nome di tutto il movimento del tiro rappresentando anche due altre campionesse come Diana Bacosi e Chiara Cainero, che avrebbero ugualmente meritato questo ruolo. Viviani viene dopo Baldini, Bettini, la Bellutti e tanti altri. Si tratta di un riconoscimento bello e dovuto".

L'Italia alle Olimpiadi estive: tutti gli ultimi portabandiera

Tokyo 2020
UN ORO, UN ARGENTO, DUE BRONZI E UNA PALLAVOLO CHE VOLA
2 ORE FA
Tokyo 2020
BACH: "A PARIGI LE OLIMPIADI PIU' INCLUSIVE E SOSTENIBILI"
3 ORE FA