Sono sempre molte le valutazioni e anche le speculazioni circa l’inizio delle Olimpiadi di Tokyo, previsto il 23 luglio. L’emergenza sanitaria è una criticità di non poco conto e le notizie che arrivano dal Giappone, relative a una contrarietà dei giapponesi, non alimentano di sicuro l’ottimismo.
Tuttavia, da parte del Comitato organizzatore locale si è sempre portata avanti l’idea di dar seguito al progecon estrema determinazione. Una visione condivisa anche dal Comitato Olimpico spagnolo, che per bocca del suo rappresentante Alejandro Blanco, si è espresso in maniera molto favorevole circa il rispetto delle scadenze.
Parlando all’Università di Murcia (Spagna), Blanco ha rivelato alcuni particolari sulle regole da seguire. Si sta infatti lavorando per fare in modo che il villaggio olimpico sia una sorta di bolla, nella quale gli atleti potranno essere controllati, e nello stesso tempo si sta pianificando il tutto per garantire la cerimonia d’apertura della rassegna a Cinque Cerchi come da programma.
Tokyo 2020
Malagò: "Risultato non inaspettato a Tokyo, contesto il ranking"
27/09/2021 A 15:58
Si va verso, dunque, un’edizione “blindata” in cui bisognerà capire se ci sarà o meno la presenza del pubblico. Un aspetto quest’ultimo che dipenderà, ovviamente, dall’andamento dei contagi in Giappone e nel resto del mondo.

Un anno a Pechino 2002, più forti insieme: stronger together

Tokyo 2020
Draghi: "Resto del mondo ci invidia per questa estate italiana"
23/09/2021 A 20:41
Tokyo 2020
Mattarella agli atleti di Tokyo: "Avete emozionato l'Italia"
23/09/2021 A 17:36