"E quindi uscimmo a rivedere le stelle. Le stelle sono gli atleti e le atlete qui presenti, che daranno luce e speranza al nostro Paese oggi e per sempre".
Il presidente del CONI Giovanni Malagò chiude in bellezza, con una una citazione di Dante il suo discorso al Quirinale in occasione della consegna del tricolore che verrà sventolato dai portabandiera all'inaugurazione dei Giochi olimpici e paralimpici di Tokyo. Non solo la citazione al sommo poeta, scomparso 700 anni fa.
Sarà una Olimpiade anomala, diversa da tutto il resto. Ci sono state tre cancellazioni per i conflitti mondiali, mai era stata posticipata di un anno: sono i Giochi più importanti di sempre, ci sarà un mondo nello sport prima e dopo Tokyo
Tokyo 2020
La squadra olimpica delle Isole Cook torna a casa... Dopo 94 giorni!
19/10/2021 A 13:43
"Parteciperanno tutti e 206 Comitati Olimpici Nazionali: tutti. E noi avremo per la prima volta due portabandiera: Jessica Rossi ed Elia Viviani. L‘Italia ha voluto ancora una volta essere innovatrice e coraggiosa, una scelta che rispecchia la parità di genere. Il 23 luglio saremo felici di ricordare lei che è il nostro capitano, perché sappiamo che quel giorno coincide con i suoi 80 anni. C’è una incredibile attesa nello sport che rappresenta uno dei pochi elementi di identità nazionale: ci rivediamo tutti nell’inno e nella bandiera”.
“Siamo qui nella casa degli italiani, nessuno si riconosce di chi con la bandiera va a rappresentare in giro per il mondo. Siamo in partenza per Tokyo, ad oggi abbiamo qualificati 346 atleti (174 uomini e 172 donne), abbiamo ancora diverse possibilità di arrivare ad un numero record. Ma già il record l’abbiamo ottenuto a livello individuale, non c’è mai stata una presenza così significativa a livello femminile"

Malagò: "Tokyo 2020 a rischio per coronavirus? Il CIO non prevede nessun cambio di programma"

Tokyo 2020
Malagò: "Risultato non inaspettato a Tokyo, contesto il ranking"
27/09/2021 A 15:58
Tokyo 2020
Draghi: "Resto del mondo ci invidia per questa estate italiana"
23/09/2021 A 20:41