Tutto facile per l'Italvolley di Fefè De Giorgi negli ottavi di finale degli Europei 2021. Gli azzurri non fanno sconti neppure alla Lettonia, superandola con un netto 3-0 e proseguendo nel loro percorso netto in questa rassegna continentale, con sei successi in altrettante uscite. Ai quarti, l'avversaria sarà una tra Bulgaria e Germania, con la nazionale tedesca decisamente favorita per affrontare Simone Giannelli e compagni. Altra grande prova per un gruppo giovane ma molto affamato, con De Giorgi che dà ampio spazio anche alle seconde linee: Francesco Recine si mette in luce con ben 8 punti e il 67% di eccellenza in attacco nel solo 3° set. L'asse principale dell'Italia è comunque formato dal tridente Giannelli-centrali-Michieletto. Da lì non si scappa, anche perché è da questi giocatori che passeranno le fortune nei prossimi turni.
L'avversaria era modesta e ne eravamo consapevoli. Intanto, però, questa Nazionale continua a scaldarci il cuore e, soprattutto, a vincere. 6/6 a un Europeo è comunque un ottimo biglietto da visita, anche se le altre squadre non si chiamavano Francia, Polonia o Serbia. Il 3-0 rifilato alla Lettonia è l'ennesima dimostrazione di forza di un gruppo magistralmente orchestrato da Giannelli e capace di trovare, al suo interno, protagonisti sempre diversi. Oggi è toccato a Daniele Lavia, ma non solo. Lo schiacciatore in forza all'Itas Trentino ha chiuso come miglior marcatore (13 punti) e terminale offensivo di riferimento per il gioco del suo alzatore, con ben 25 palloni attaccati. Non inganni il 44% di eccellenza in attacco, perché, anche contro la nazionale allenata da Avo Keel, Lavia si è confermato poliedrico e intelligente. Del resto, già nelle precedenti sfide aveva mostrato tutto il meglio del proprio bagaglio tecnico, dando dimostrazione di una versatilità forse unica in questo nuovo gruppo azzurro.
Pallavolo
Italia, vittoria stellare con la Russia in finale: gli highlights
03/10/2021 A 19:49
Italia ancora bene a muro (12, di cui 4 del solo Michieletto) e in battuta (5 ace a fronte però di 13 errori), devastante invece nel gioco veloce al centro. Simone Anzani e Gianluca Galassi confermano, una volta di più, l'ottimo feeling con Giannelli e danno ulteriore smalto a soluzioni offensive fondamentali nella pallavolo contemporanea. Anche per loro, il vero banco di prova sarà - presumibilmente - la Germania, ma non per questo bisogna sottovalutare le prestazioni che hanno finora offerto. Turno di riposo, o quasi, per Alessandro Michieletto. Dopo aver dominato le precedenti gare, con un mancino che non ha forse eguali in questo torneo, il diciannovenne si è fermato a "soli" 8 punti, col 62% di eccellenza offensiva, prima di essere richiamato in panchina dal suo allenatore. La speranza è che abbia tenuto i colpi migliori per il quarto di finale, in programma mercoledì 15 settembre, con orario ancora da definire, a Ostrava.

IL TABELLINO

ITALIA - LETTONIA 3-0 (25-14; 25-13; 25-16)
Italia: Giannelli 4, Balaso, Galassi 8, Sbertoli n.e., Romanò 1, Anzani 6, Michieletto 8, Lavia 13, Piccinelli n.e., Ricci n.e., Pinali 9, Cortesia n.e., Recine 8, Bottolo n.e. All. Ferdinando De Giorgi.
Lettonia: Ivanovs, Svans 3, Sauss 1, Smits 7, Egleskalns 1, D. Petrovs 1, Buivids n.e., Skruders n.e., Freimanis 4, A. Petrovs n.e., Platacs n.e., Ozolins 3, Dardzans 4, Jansons 1. All. Avo Keel.

Lupo e Nicolai, che numero! La reazione dei commentatori

Pallavolo
L'Italia è campione del mondo U21! Russia spazzata via
03/10/2021 A 18:29
Pallavolo
Italia, rimonta fantastica contro la Polonia: gli highlights
02/10/2021 A 20:20