Le Olimpiadi non erano andate benissimo, ma per fortuna sono arrivati gli Europei a farci tornare il sorriso. Prima l'oro delle donne, poi quello degli uomini, tanto da poterci definire Campioni d'Europa ovunque. Ma il 2021 della pallavolo non era ancora finito, c'era un Mondiale Under 21 da disputare. La squadra Angiolino Frigoni partiva col favore del pronostico: si giocava in Italia, avevamo Michieletto, ma un Mondiale lo devi anche vincere sul campo poi. E gli azzurrini hanno fatto qualcosa di magico: 8 partite disputate, 8 vittorie. 24 set vinti e solo due lasciati per strada. I due che ci hanno fatto tanta paura in semifinale, quando la Polonia ci mise in serie difficoltà. È arrivato poi Michieletto a salvarci e a trascinarsi in finale. Oggi, tutta la squadra ha girato come una trottola e non c'è stata partita contro la pur fortissima Russia. 25-19; 25-22; 25-20 i parziali del nostro tionfo.

Cronaca

Alessandro Michieletto ha ruggito ancora. Lo schiacciatore della Trentino, due settimane fa, era a Katowice a trascinare la squadra di De Giorgi sul tetto d'Europa. Oggi trasferta a Cagliari per portare all'Italia il Mondiale Under 21 con altri 18 punti, 3 muri e 3 aces. Questa volta gli azzurrini non fanno l'errore del sabato, quando si dimenticarono di giocare e lasciarono due set alla Polonia. Il primo set viaggia via veloce, con un'Italia sicura e con gli occhi della tigre. Meno bene nel secondo set quando sono tornati i problemi in ricezione. La Russia prova ad andare in fuga sul 12-8, ,ma poi ritroviamo il pari sul 15-15 grazie ad azioni corali di tutta la squadra. Non c'è solo Michieletto, gli azzurrini si fanno sentire anche con i punti di Rinaldi e Stefani, ma anche con i solidi Cianciotta e Crosato.
Pallavolo
Egonu: "Non sono Wonder Woman. Flop a Tokyo per i social? Irrispettoso"
01/10/2021 A 07:47

L'esultanza di Rinaldi e della Nazionale Italiana U21, Italia-Russia, Credit Photo Volleyballworld.com

Credit Foto Other Agency

Nel terzo set un calo? Assolutamente no, anzi, al massimo il calo ce l'ha proprio la Russia che travolta da tanta carica dell'Italia getta la spugna. Anche questo set va via veloce, nonostante i sussulti di orgoglio di Murashko e Kurbanov che vanno in doppia cifra, ma che non cambiano le sorti del match. Vince l'Italia tre set a 0, conquistando il suo primo Mondiale Under 21 della propria storia.

Tabellino

Italia-Russia 3-0 (25-19, 25-22, 25-20)
ITALIA: Crosato 6, Porro 1, Michieletto 18, Cianciotta 4, Stefani 11, Rinaldi 11, Catania (L). Ferrato, Gottardo. N.e: Comparoni, Schiro, Magalini. All. Frigoni
RUSSIA: Kurbanov 11, Brazhniuk 4, Murashko 15, Dineykin 8, Romanovskii 4, Vyshnikov, Fedorov (L). Anoshko 1, Kazachenkov, Iutsevich, Morozov. N.e: Ionov. All. Mikhail
Arbitri: Choi (KOR) e Carbajal Mozzo (URU)
Durata set: 23', 30', 30'.

"It's coming Rome", Tokyo, il volley: ricordi di un'estate italiana

Pallavolo
Mondiali 2022: Italia nel girone con Canada, Turchia e Cina
30/09/2021 A 15:51
Pallavolo
Julia Ituma: l'U18 sulle orme di Paola Egonu
30/09/2021 A 14:38