Dopo l'8-0 della scorsa stagione a favore dell'Imoco Volley Conegliano negli scontri diretti - compreso il 2-0 in una serratissima ed epica finale Scudetto - anche la stagione 2021-22 si apre nel segno delle "Pantere". Nella splendida cornice di un tempio italiano della pallavolo, il PalaPanini di Modena, la squadra allenata da Daniele Santarelli vince la quarta Supercoppa Italiana consecutiva, trascinata dalla solita Paola Egonu (24 punti), ma anche dalla coppia statunitense formata da Megan Courtney (14) e Kathryn Plummer (17). Il 3-1 sull'Igor Gorgonzola Novara è però più combattuto di quanto non possa sembrare a prima vista, perché Caterina Bosetti e compagne vendono carissima la pelle e confermano di essere una delle pochissime avversarie in grado di spezzare, prima o poi, il dominio di Conegliano.
Nel 1° set la ricezione dell'Imoco soffre tremendamente, anche perché dai 9 metri Ebrar Karakurt ha il braccio infuocato - realizzando 3 dei 5 ace della squadra di Lavarini - e si conferma acquisto azzeccatissimo per Novara. La ricezione di Kathryn Plummer salta più volte e crea non poche difficoltà a Joanna Wolosz, la quale si trova costretta ad alzare palloni staccatissimi da rete, senza poter innescare i centrali. Paola Egonu non si vede granché e Nika Daalderop le ruba la scena, chiudendo un set praticamente perfetto in attacco. Il solco (10-14) a metà frazione viene ricucito solamente dall'orgoglio delle Pantere e dalle giocate di Plummer, ma nel finale Karakurt bombarda ancora dal servizio e Rosamaria Montibeller chiude la diagonale profonda per l'1-0 Novara.
CEV Champions League Women
Egonu non basta a Conegliano, il VakifBank è campione d'Europa
13 ORE FA

Un'esultanza del sestetto dell'Igor Gorgonzola Novara durante la Supercoppa Italiana 2021 (Credit Photo Rubin/LFV)

Credit Foto Eurosport

La frazione successiva si apre con una Daalderop sempre precisa in attacco e capace di salire di colpi anche a muro, ma anche con una Egonu finalmente in palla (8 punti nel set per l'opposto). La ricezione di Conegliano lavora decisamente meglio rispetto al set precedente e Wolosz può giocare veloce, specie con Raphaela Folie. Micha Hancock si diverte nel gioco al centro con la compagna - anche di nazionale a stelle e strisce - Haleigh Washington, ma la squadra allenata da Daniele Santarelli è tornata a giocare la sua pallavolo. Set che vive sul filo dell'equilibrio, anche in un finale da cardiopalma: Novara sembra poterlo far suo (22-24), ma Folie ha progetti diversi e stampa un muro-tetto che riapre tutto. Gli errori in battuta la fanno da padroni e l'equilibrio non si spezza, almeno finché Egonu non decide di tornare sistematicamente sopra il muro avversario e Robin De Kruijf piazza la slash che vale la parità.

Paola Egonu durante la Supercoppa Italiana 2021 tra Conegliano e Novara (Credit Photo Rubin/LFV)

Credit Foto Eurosport

Il 3° set non ha praticamente storia, perché l'Imoco parte fortissimo e domina nel fondamentale a rete: il muro della squadra veneta non dà scampo all'attacco di Novara, toccando qualsiasi attacco, con Lavarini che prova a pescare dalla panchina qualche soluzione, non trovando però risposte concrete dalle sue giocatrici. Plummer, la quale aveva tanto sofferto a inizio gara, è sublime in attacco (14 punti a fine 3° set) e guida le Pantere verso un 25-15 tanto agevole quanto incredibile, specie considerando l'equilibrio delle due precedenti frazioni. L'Igor Gorgonzola non riesce più a far male dal servizio e favorisce Wolosz, la quale può variare molto le sue alzate e giocare praticamente sul velluto.
Nel set conclusivo, Novara sembra voler replicare quanto fatto dalle avversarie nella frazione precedente, scappando sul 5-1 con la ricezione di Conegliano che sembra andare nuovamente un po' in tilt. Folie prende però per mano tutte le compagne, salendo di colpi a muro e mettendo una pezza laddove le Pantere commettono qualche errore gratuito in attacco. Novara non concretizza il vantaggio accumulato e vede le avversarie rientrare completamente nel set. In un finale nuovamente molto combattuto, le giocate della coppia Egonu-Folie sembrano decisive (22-20), ma Karakurt ha progetti diversi e vorrebbe prolungare la partita fino al tie-break. Serve allora il ritorno in bello stile di Plummer e la solita Egonu: mani-out di Paola e poi diagonale che finisce nel mezzo della metà campo di Novara da parte della statunitense. La festa può allora cominciare: le Supercoppe consecutivamente vinte sono 4, le vittorie di fila 65. Numeri impressionanti per un club inarrestabile.

IL TABELLINO

Imoco Volley Conegliano - Igor Gorgonzola Novara 3-1 (23-25; 29-27; 25-15; 26-24)
Imoco Volley Conegliano: Caravello, Plummer 17, Courtney 14, Butigan n.e., De Kruijf 7, Folie 9, Omoruyi n.e., De Gennaro, Vuchkova n.e., Frosini, Gennari, Wolosz 3, Egonu 24. All. Daniele Santarelli.
Igor Gorgonzola Novara: Imperiali n.e., Herbots n.e., Montibeller 4, Battistoni, Fersino, Bosetti 7, Chirichella 6, Hancock 5, Bonifacio, Washington 8, Costantini n.e., D'Odorico, Daalderop 17, Karakurt 17. All. Stefano Lavarini.

EGONU, CHE EMOZIONE: SFILA CON LA BANDIERA A CINQUE CERCHI

CEV Champions League Women
Santarelli: "Col VakifBank finale ideale. Ambiziosi ma umili"
IERI A 13:11
CEV Champions League Women
Egonu: "Obiettivi Mondiali e Olimpiadi. Sono grata a Conegliano"
IERI A 09:07