Un’ultima serata insieme alle compagne di Nazionale, fresche medaglie di bronzo ai Mondiali, nella splendida cornice del Teatro Gerolamo di Milano - dove è stata insignita del premio migliore realizzatrice della scorsa stagione di Serie A1 femminile – prima di imbarcarsi per la Turchia e volare ad Istanbul, dove ad attenderla c’è l’ambizioso Vafibank, il suo nuovo club. Paola Egonu ha ritrovato il sorriso e la serenità, dopo il duro sfogo che aveva fatto il giro del mondo e in cui aveva annunciato l’addio alla Nazionale – poi smentito – e poi una pausa dall’Italvolley, polemizzando con chi la critica per il colore della sua pelle.
Presentata sul palco come ‘il nostro orgoglio italiano’ , l’opposto ex Conegliano ha innanzitutto ringraziato tutti per il sostegno ricevuto negli ultimi giorni: “L’affetto ricevuto è stato tantissimo e l'ho percepito tutto. E' stato emozionante vedere Piero Garbellotto (presidente di Conegliano, ndr) e Asia (soprannome di Joanna Wolosz, palleggiatrice del club veneto, ndr) salire qui con la maglia che ho indossato per tre anni. Non far parte della squadra mi spiace. Se il mio è solo un arrivederci? Assolutamente, l’ho scrito mesi fa e continuo a pensarlo”.
Pallavolo
Guidetti: "Istanbul è giusta per Egonu. Sarà tutelata e protetta"
18/10/2022 ALLE 10:08

Egonu: "Obiettivi Mondiali e Olimpiadi. Sono grata a Conegliano"

CEV Champions League uomini
Semeniuk è un pittore! Pallonetto meraviglioso contro Duren
11 MINUTI FA
Pallavolo
Egonu e il VakifBank vincono ancora: 3-1 al THY Istanbul
IERI ALLE 10:20