Dopo una partita lunghissima e spettacolare, il Vero Volley Monza si aggiudica il monday-night di Serie A1 femminile, espugnando 3-1 il Pala Barton di Perugia grazie alla spaziale prova di Anna Danesi, autrice di ben 15 punti e 7 muri-tetto. La Bartoccini-Fortinfissi, priva di Imma Sirressi, ancora out dopo l'infortunio rimediato nel 1° set della sfida contro Conegliano, e con Claudia Provaroni nelle insoliti vesti di libero, ma comunque capace di disputare una grande partita (44% di ricezione positiva su 45 palloni), getta il cuore oltre gli ostacoli e costringe Monza ai vantaggi in due set. Nel 3° la squadra di coach Cristofani spreca diversi set-point, mandando out tanti attacchi e subendo un devastante contraccolpo psicologico nel 4° e decisivo parziale. Alessia Orro fiuta la ghiotta occasione e, in coppia con un'Hanna Davyskiba sempre più insostituibile nello scacchiere di Marco Gaspari, fa la differenza per chiudere anzitempo la pratica e lanciare Monza al 3° posto in classifica con 25 punti, tre in meno dell'Igor Gorgonzola Novara e a sei di distanza dalla capolista Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano. 20 punti per Magdalena Stysiak, miglior marcatrice dell'incontro, 16 a testa per la coppia Danesi-Van Hecke. Buon rientro per Valentina Diouf, protagonista da fine 1° set e autrice di 17 punti.

Orro a una mano per il 1° tempo di Danesi: è Monza-show!

Il Vero Volley approccia la sfida con la solita coralità, ma la serie di errori che commette è incredibile: dei primi 16 punti di Perugia, ben 10 derivano infatti da errori non forzati della formazione ospite. In fase di break-point la Bartoccini-Fortinfissi gioca spesso senza palleggiatrice e con doppio opposto in campo, perché a Bintu Diop si aggiunge anche una Diouf che sembra stare decisamente bene a livello fisico. Scelta singolare di coach Cristofani, che però paga enormi dividendi: dopo aver sofferto molto il muro di Danesi – diventata la migliore nel fondamentale, con 33 muri in Serie A1 dopo il solo 1° set – la sua squadra cambia infatti traiettorie in attacco e rimane attaccata a Monza fino al 22-22. Marco Gaspari si gioca a quel punto la carta Jennifer Boldini per il turno in battuta e, nello scambio più bello del set, Lise Van Hecke vince la resistenza di Provaroni (che talento anche nelle vesti insolite di libero). Sembra fatta per il Vero Volley (22-24), ma Perugia riemerge nuovamente dalle difficoltà. Con una serie di mani-out, in cui spiccano quelli di una perfetta Anastasia Guerra, le padrone di casa rimangono sempre avanti nel punteggio, fino all’ace con cui Diop fa saltare la ricezione di Beatrice Parrocchiale e firma il 30-28 finale.
CEV Champions League Women
CEV Champions League (F): le indicazioni della 4ª giornata
21/01/2022 A 13:54
A inizio 2° set, Alessia Orro decide di andare sul sicuro e si affida quasi sempre alla diagonale in posto 4 di Magdalena Stysiak o al 1° tempo di Danesi; quando varia, la palleggiatrice azzurra viene infatti ripagata dalle altre compagne con errori gratuiti o muri incassati, per il 7-8. Il nuovo allungo lo firma così nuovamente in coppia con Danesi, ma anche grazie all’aiuto fondamentale di Stysiak: la centrale continua a dominare a muro, mentre la palleggiatrice torna a variare il gioco con efficacia per il +5 (9-14) su cui la panchina della Bartoccini-Fortinfissi chiama il timeout. Gaia Guiducci conferma di essere il futuro dell’Italvolley, giocando da veterana nonostante i soli diciannove anni d’età, ma il muro del Vero Volley non lascia passare più nulla e si esalta col duo Danesi-Davyskiba. Perugia mette tutto l’orgoglio di cui dispone sul taraflex del Pala Barton, ma il set è ormai compromesso e gli errori dai nove metri non le consentono di mandare a buon fine il tentativo di rimonta. Il muro di Stysiak firma così il 17-25 con cui Monza riapre completamente la partita.

Davyskiba cerca il petrolio: che schiacciatona su schema perfetto!

Davyskiba rimane assoluta protagonista anche nel set successivo, trovando tanta continuità in fase d’attacco e lavorando sempre bene nel fondamentale a rete. Le padrone di casa cambiano schema, affidandosi a un solo opposto, ma perdono temporaneamente Guerra per un problema al ginocchio destro e devono così riproporre nel sestetto Giulia Melli. Dopo averli limitati al meglio nei set precedenti, la Bartoccini-Fortinfissi incappa in una serie di errori che le impediscono di avvicinare Monza (10-14). Ci pensano allora le giocate sbagliate dal Vero Volley a ridare un senso alla frazione, almeno fino al doppio show di Danesi: la centrale azzurra rifila due muri granitici alle padrone di casa e spezza l’equilibrio (18-21), confermandosi in serata di grazia sotto tutti gli aspetti tecnici. Nel momento di maggior difficoltà, Perugia piazza però un 4-0 tutto orgoglio, specie nel punto del 20-21, con Britt Bongaerts che difende anche l’indifendibile e Melli a piazzarla quasi a fondo campo a coronamento di uno scambio davvero epico. La squadra di coach Cristofani ha più volte il set-point nelle proprie mani, ma tre errori consecutivi in attacco, due di Helena Havelkova, le costano il 26-28 finale e anche il set.
Il contraccolpo psicologico è devastante, specie per Guerra. La schiacciatrice di Perugia incassa due ace consecutivi da Orro e il Vero Volley prova a prendere definitivamente tra le sue mani l’inerzia di questo posticipo (1-6). Anche l’attacco di Perugia salta più volte, con Diouf che prova sempre a tirare a tutto braccio perfino le alzate imperfette, non trovando però la metà campo avversaria e regalando così punti. Il set scivola via tra un errore in battuta e l’altro, tornando utile solamente per rivedere una Diouf a buoni livelli fisici (ottimi quelli di rendimento, al netto degli errori in questa frazione) e una Van Hecke capace di smerigliare le mani del muro di casa per arrivare a 16 punti personali. Parrocchiale - al 63% di eccellenza in ricezione, con Monza che chiude col 48% di squadra - si prende infine un po’ di scena con altre ottime ricezioni e difese incredibili, prima del mani-out con cui Katarina Lazovic manda i titoli di coda su questo monday-night.

Davyskiba incontenibile: prima la bomba, poi il pallonetto

Il tabellino

Bartoccini Fortinfissi Perugia - Vero Volley Monza 1-3 (30-28; 17-25; 26-28; 14-25)
  • Perugia: Provaroni (L), Melli 7, Bongaerts 2, Sirressi n.e., Guiducci 1, Rumori (L) n.e., Melandri 5, Guerra 9, Diouf 17, Scarabottini n.e., Havelkova 8, Nwakalor 3, Diop 5, Bauer 1. All. Cristofani.
  • Monza: Lazovic 3, Stysiak 20, Boldini, Gennari (L) n.e., Van Hecke 16, Orro 7, Mihajlovic n.e., Parrocchiale (L), Danesi 16, Zakchaiou 4, Davyskiba 13, Candi 1, Moretto, Negretti. All. Gaspari.

Tutto il potenziale di Monza in un'azione: Van Hecke non perdona

CEV Champions League Women
Highlights: Mulhouse-Monza 0-3
19/01/2022 A 21:19
CEV Champions League Women
Lezioni di muro a uno: in cattedra Hanna Davyskiba
19/01/2022 A 21:03