Saranno anche le "Pantere", ma oggi le atlete dell'Imoco Volley Conegliano hanno avuto più le sembianze delle gatte, stanti le sette - o nove, se accettiamo la visione dei Paesi anglosassoni - vite mostrate durante il big match della 6ª giornata di Serie A1 femminile. Contro la Unet E-Work Busto Arsizio, trascinata dai colpi di Alexa Gray (28 punti) e dalla grande regia di Jordyn Poulter, alla squadra di Daniele Santarelli è servito il massimo orgoglio per rimontare fino al 15-11 del tie-break e conquistare così il 71° successo consecutivo in tutte le competizioni. Con una Paola Egonu non sempre perfetta - ma comunque a tabellino per lei ci sono 30 punti e ace fondamentali nei momenti di maggiore difficoltà per Conegliano - è toccato ancora alla coppia statunitense Courtney-Plummer risultare fondamentale nell'economia di questa ennesima, grande vittoria. Perché solo una squadrona può vincere una partita in cui commette 20 errori non forzati tra 2° e 3° set, quelli vinti appunto da una Busto Arsizio comunque coriacea e per nulla contratta da quel timore reverenziale che sembra ormai d'obbligo per qualsiasi aversaria di questo autentico dream team. Nonostante una Camilla Mingardi limitata a pochissime apparizioni da un problema muscolare, la squadra di coach Musso ha disputato una partita sontuosa, incassando forse un immeritato k.o. dopo aver cullato, e non poco, sogni d'impresa.
Che Conegliano sia una grandissima squadra - c'è chi sostiene, e non riusciamo a dargli torto, che sia la migliore del mondo - non lo scopriamo certo dal fatto che la striscia di vittorie consecutive si è allungata a settantuno, anzi. Semmai, è la capacità innata con cui questo gruppo affronta le diverse avversità pallavolistiche: dalle assenze importanti (ancora out De Gennaro, Fahr e Sylla), all'incapacità di trovare ritmo e continuità nel corso di una partita in cui Busto Arsizio sembrava poter centrare la vittoria e mettere fine a una striscia da record (-2 dal primato delle 73 vittorie consecutive ottenute dal VakifBank Istanbul di Giovanni Guidetti tra ottobre 2012 e gennaio 2014). 3° e 4° set di questo anticipo, sembravano infatti poter far crollare il castello Imoco, bombardato dalle cannonate dai 9 metri di Adelina Ungureanu. La schiacciatrice romena, classe 2000, ha infatti realizzato due ace consecutivi in entrambe le frazioni, ma le sue giocate hanno avuto esiti diversi: se nel 3° set sono servite a spezzare definitivamente le resistenze dell'Imoco, in quello successivo hanno generato la reazione d'orgoglio di Egonu e compagne, per il 25-23 che ha prolungato la sfida al tie-break e ha certificato, ancora una volta, l'immortalità pallavolistica delle "pantere". L'epilogo del set decisivo è forse fin troppo crudele nei confronti di una squadra che ha lottato alla pari, fino al 12-11; ma è anche lo specchio perfetto di una Egonu accusata - numericamente non a torto - di sbagliare troppo, eppure capace di rispondere sempre presente quando i palloni contano davvero (si riguardino i due ace e i due mani-fuori, con 5 punti personali nel tie-break). La ricezione di Busto Arsizio (62% di positività su 89 palloni) salta infatti tre volte di fila sul più bello, con le slash delle padrone di casa a spegnere qualsiasi sogno di gloria. Guai però a sottostimare la grande prova delle "farfalle", capaci di tenere testa alle più forti nonostante l'assenza forzata della loro stella. Per Conegliano, l'avversaria più accreditata è incessantemente sé stessa: una squadra il cui motore va spesso fuorigiri, ma sempre e comunque capace di vincere. I 40 errori non forzati sono lì a ricordare che i margini di miglioramento non mancano affatto: indubbiamente, un segnale tutt'altro che incoraggiante per quelle squadre che tenteranno di detronizzare Egonu e compagne.
CEV Champions League Women
Il Covid ferma il Fatum: Conegliano vince 3-0 a tavolino
21/01/2022 A 12:28

Il tabellino

Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano - Unet E-Work Busto Arsizio 3-2 (25-21; 20-25; 21-25; 25-23; 15-11)
  • Conegliano: Caravello (L), Plummer 18, Courtney 17, Butigan n.e., De Kruijf 14, Folie 7, Omoruyi n.e., De Gennaro (L) n.e., Vuchkova, Frosini, G. Gennari, Wolosz 4, Sylla n.e., Egonu 30. All. Santarelli.
  • Busto Arsizio: Poluter 1, Battista 3, Olivotto 6, Monza n.e., Bressan, Gray 28, Colombo n.e., Mingardi 5, Zannoni (L), Stevanovic 10, L. Bosetti 10, Ungureanu 7, Herrera Blanco n.e. All. Musso.

Egonu e Conegliano, quando il Dream Team è di provincia

Gli altri anticipi della 6ª giornata di Serie A1 femminile 2021-22

Firenze - Casalmaggiore 3-0 (25-18; 25-18; 27-25)
  • Il Bisonte Firenze: Sorokaite 12, Sylves 10, Cambi 4, Bonciani n.e., Van Gestel 10, Panetoni (L), Knollema 2, Belien 11, Enweonwu 2, Graziani, Golfieri (L) n.e., S. Nwakalor 7, Lapini, Diagne n.e. All. Bellano.
  • Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore: Ferrara (L) n.e.,Braga 13, Bechis 2, Mangani 5, Carocci (L), Guidi 1, White 1, Majak Malual 4, Shcherban 9, Szucs, Di Maulo, Zambelli 7, Rahimova n.e. All. Volpini.
Perugia - Bergamo 2-3 (23-25; 25-20; 25-21; 22-25; 6-15)
  • Bartoccini- Fortinfissi Perugia: Provaroni, Melli 2, Bongaerts 5, Sirressi (L), Guiducci, Rumori n.e., Melandri 9, Guerra 24, Diouf 28, Scarabottini (L) n.e., Havelkova 8, L. Nwakalor 1, Diop 1, Bauer 5. All. Cristofani.
  • Volley Bergamo 1991: Ohman, Ogoms 5, Enright 10, Di Iulio 2, Borgo 1, Cicola, Turlà n.e., Schoelzel 10, Faraone (L), Lanier 20, Loda 16, Cagnin 8. All. Giangrossi.
Chieri - Roma 3-0 (25-20; 25-20; 25-17)
  • Reale Mutua Fenera Chieri: Alhassan 2, Cazaute 2, Bosio 1, Frantti 9, Piovesan n.e., Bonelli n.e., Grobelna 17, Villani 14, De Bortoli (L), Mazzaro 6, Armini n.e., Fini (L) n.e., Weitzel 9, Guarena n.e. All. Bregoli.
  • Acqua & Sapone Roma Volley Club: Avenia n.e., Trnkova 9, Bucci (L) n.e., Bugg 2, Cecconello 5, Venturi (L), Stigrot 6, Papa, Pamio 5, Klimets 17, Arciprete n.e., Rebora, Decortes n.e. All. Saja.

EGONU, CHE EMOZIONE: SFILA CON LA BANDIERA A CINQUE CERCHI

CEV Champions League Women
Conegliano, Monza e Novara in diretta TV e LIVE-Streaming
17/01/2022 A 18:29
CEV Champions League Women
Folie conferma l'addio di Egonu: "ha firmato per il VakifBank"
11/01/2022 A 21:23