Prosegue il sodalizio tra Stefano Lavarini e l'Igor Gorgonzola Novara. Il club ha infatti annunciato il rinnovo biennale, fino al 2024, col proprio allenatore per proseguire nel progetto tecnico inaugurato a luglio 2020. Il roster delle Igorine cambierà forse profondamente e abbiamo già analizzato le potenziali scelte di mercato in un altro approfondimento, ma qui importa rilevare la volontà di proseguire con un allenatore che ha plasmato enormemente il gruppo novarese per mantenerlo ai vertici della pallavolo italiana ed europea. A conferma di ciò, le dichiarazioni rilasciate dal direttore generale di Novara, Enrico Marchioni, nell'annunciare il rinnovo del tecnico piemontese: "Quando nel 2020 abbiamo iniziato un nuovo ciclo sportivo con Stefano, la nostra priorità era costruire le fondamenta per un percorso che potesse essere il più lungo possibile. I primi due anni assieme ci hanno permesso di consolidare la nostra posizione ad alto livello, iniziando un ciclo nel segno del rinnovamento prima e della continuità poi, fatto di qualche innesto fisiologico ogni anno al fianco di un’ossatura del gruppo che rimanesse costante".
Quelli che nel comunicato societario vengono definiti fisiologici aggiustamenti del gruppo squadra, potrebbero invece rispondere ai nomi di Anna Danesi, centrale vista quest'anno a Monza e perno della Nazionale di Davide Mazzanti, Julia Ituma, da molti considerata la nuova "Paola Egonu", e Jordyn Poulter, palleggiatrice oro olimpico con Team USA, dal 2020 protagonista in Italia con Busto Arsizio e ora pronta a subentrare a un'altra alzatrice a stelle e strisce, Micha Hancock. La diagonale titolare dell'Igor dovrebbe però cambiare solo per metà, dal momento che la giovanissima opposto turca Ebrar Karakurt (classe 2000) ha convinto tutti a Novara e sembra poter diventare il perno su cui costruire il prossimo ciclo pallavolistico.

Scambio epico tra Novara e Dinamo Mosca: lo risolve Bosetti!

Serie A1 femminile
Danesi passa a Novara, che coppia con Chirichella!
25/05/2022 A 08:40
Per Lavarini saranno così tre gli anni di doppio impegno club-nazionale, salvo ovviamente stravolgimenti di sorta. Dalla metà del gennaio 2022, il tecnico quarantatreenne è infatti allenatore anche della Polonia femminile, dopo aver superato la concorrenza di Daniele Santarelli (tecnico di Conegliano), Alessandro Chiappini e Stéphane Antiga, quest'ultimo ex schiacciatore francese di tutto successo, capace di vincere anche un oro mondiale alla guida della Polonia maschile nel 2014. Lavarini potrà così lavorare con pallavoliste del calibro di Joanna Wolosz, Magdalena Stysiak e Malwina Smarzek, per cercare di riportare la Polonia ai Giochi Olimpici dopo tre edizioni consecutive di assenza e il 9° posto di Pechino 2008, ma anche di ottenere un buon risultato ai prossimi Mondiali, che in parte si giocheranno peraltro a Lodz.

Hancock a una mano per il 1° tempo di Chirichella

Serie A1 femminile
Chirichella rinnova con Novara: super-coppia con Danesi?
07/05/2022 A 09:08
Serie A1 femminile
Igor Gorgonzola Novara, sarà rivoluzione totale?
29/04/2022 A 10:26