Era atteso quale big match dell'8ª giornata di Superlega 2021-22 e non ha certo deluso le aspettative. Nella cornice di un caldissimo Pala Barton, la Modena di coach Giani ha infatti fatto il colpaccio, andando a vincere una partita a tratti bellissima e infliggendo il 1° k.o. stagionale alla Perugia di Simone Giannelli. Nonostante i 26 punti del solito, fenomenale, Wilfredo Léon (per lui anche il 53% in attacco), la Sir Safety Conad di Nikola Grbic ha visto così interrompersi la propria striscia di imbattibilità, dopo una sfida caratterizzata dal grande lavoro dei muri (15-14 il confronto dei muri-punto in favore dei padroni di casa) e dal duello a distanza tra due dei migliori palleggiatori al mondo. Guardando i numeri dei centrali, emerge però ancora uno dei limiti di questa Perugia: 29% in attacco per Fabio Ricci, 38% invece per Sebastian Solé - 13%, dall'altra parte della rete, per Daniele Mazzone, per dovere di cronaca - ovverosia numeri un po' troppo bassi, al netto delle grandi opzioni e letture al centro degli avversari. Non appena Giannelli avrà trovato il timing migliore anche coi suoi centrali, questa Perugia avrà davvero molto le sembianze di una macchina perfetta. Modena si è invece goduta appieno lo show del duo formato da Nimir Abdel-Aziz (21) ed Earvin N'Gapeth (22), con l'olimpionico francese nominato MVP al termine dell'incontro.
Grande occasione per tutti gli appassionati di sport e in particolare di volley: dal 18 al 30 novembre l’abbonamento annuale a Discovery+ ha un prezzo speciale, 29.90€ anziché 69.90€, ed è un vantaggio riservato ai tifosi che ci seguono sulle nostre piattaforme ed accessibile solamente a questo link.
SuperLega
Juantorena, addio Civitanova? "Mi piacerebbe giocare in Asia"
15 ORE FA
Del k.o. di Perugia ne hanno quindi approfittato Civitanova e Trentino. La Lube ha regolato senza fatica (3-0) il fanalino di coda Ravenna, trascinata soprattutto dai 29 punti della coppia formata da Gabi e Marlon Yant Herrera, mentre Simone Anzani ci ha messo tanto del suo a muro (4) per spegnere definitivamente le velleità di una Consar RCM arenata a fondo classifica con 1 solo punto e 9 sconfitte fin qui accumulati. L'Itas ha invece espugnato il PalaMazzola di Taranto (3-1), trovando in Daniele Lavia e Alessandro Michieletto i giocatori chiave per scardinare le resistenze della Gioiella Prisma e restare in scia alla Lube in termini di classifica. Lavia ha chiuso con 22 punti (in cui ci sono anche 5 muri) e il 58% in attacco, mentre Michieletto, nominato miglior giocatore della gara, ne ha aggiunti 16. Buona prova anche per Matey Kaziyski, autore di 18 punti (3 ace), mentre a Taranto non è bastato l'eterno Giulio Sabbi (18). Colpo infine per Padova, che espugna l'Arena di Monza grazie alla prova mostruosa della coppia Bottolo-Weber: per l'azzurro ci sono 23 punti col 58% in attacco, mentre l'opposto tedesco ne mette a terra 27 (e con la stessa percentuale). Il Vero Volley di coach Eccheli rimane comunque al 4° posto provvisorio in classifica, ma deve ora guardarsi dai rientri di Piacenza e Padova, che hanno rispettivamente giocato una e due partite in meno.

I risultati dell'8ª giornata di Superlega 2021-22

Sir Safety Conad Perugia - Leo Shoes PerkinElmer Modena 2-3 (22-25; 12-25; 25-15; 25-22; 15-17)
  • Perugia: Anderson 15, Ricci 3, Dardzans n.e., Travica, Ter Horst, Giannelli 6, Rychlicki 15, Léon 26, Piccinelli (L) n.e., Solé 8, Russo n.e., Colaci (L), Plotnytskyi 2, Mengozzi 1. All. Grbic.
  • Modena: Bruno 3, Van Garderen, Gollini (L), Sanguinetti, Stankovic 6, S. N'Gapeth, E. N'Gapeth 22, Sala, Abdel-Aziz 21, Salsi n.e., Leal 13, Mazzone 4, Rossini (L), Bellanova n.e. All. Giani.
* * *
Cucine Lube Civitanova - Consar RCM Ravenna 3-0 (25-18; 25-19; 25-16)
  • Civitanova: Gabi 14, Kovar n.e., Sottile n.e., Marchisio (L), Juantorena n.e., Jeroncic n.e., Balaso (L), Lucarelli 5, Penna, Diamantini 5, Simon n.e., De Cecco 2, Anzani 9, Yant Herrera 15. All. Blengini.
  • Ravenna: Vukasinovic 11, Biernat, Pirazzoli (L) n.e., Erati 5, Queiroz Franca 1, Ulrich 3, Goi (L), Dimitrov n.e., Klapwijk 12, Ljaftov 1, Comparoni 5, Orioli, Candeli n.e., Fusaro n.e. All. Zanini.
* * *
Vero Volley Monza - Kioene Padova 2-3 (23-25; 25-14; 17-25; 25-22; 12-15)
  • Monza: Grozdanov 3, Karyagin n.e., Calligaro n.e., Dzavoronok 21, Orduna 1, Federici (L), Galliani n.e., Grozer 22, Galassi 7, Beretta 3, Mitrasinovic, Davyskiba 9, Gaggini (L). All. Eccheli.
  • Padova: Bassanello (L) n.e., Gottardo (L), Loeppky 6, Schiro, Vitelli 3, Zoppellari, Guzzo n.e., Volpato n.e., Bottolo 23, Zimmermann 4, Canella 7, Weber 27, Crosato n.e., Petrov 4. All. Cuttini.
* * *
Verona Volley - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (25-22; 25-22; 26-28; 26-24)
  • Verona: Aguenier, Cortesia 7, Magalini n.e., Vieria de Oliveira, Asparuhov 9, Mozic 27, Nikolic 10, Jensen 18, Spirito 4, Qafarena 3, Wounembaina 1, Zanotti n.e., Donati (L) n.e., Bonami (L). All. Stoytchev.
  • Vibo Valentia: Condorelli (L) n.e., Gargiulo 7, Borges 12, Bisi, Saitta 5, Candellaro 2, Basic 12, Rizzo (L), Laurendi n.e., Gualberto 16, Correia De Souza 14, Partenio n.e., Nicotra. All. Baldovin.
* * *

La difesa dell'Italia fa i miracoli: che punto!

CEV Champions League
CEV Champions League (M): le indicazioni della 1ª giornata
03/12/2021 A 10:05
CEV Champions League
Alzata staccata e muro a 3? Nessun problema per Michieletto
02/12/2021 A 22:15