L’Itas Trentino continua la sua marcia trionfale, prendendo anche il punto del 2-0 nella semifinale Scudetto contro Civitanova. Dopo lo 0-3 rifilato agli avversari in trasferta in gara-1, ne arriva un altro in gara-2, in una gara che ha visto la squadra di Angelo Lorenzetti sempre avanti nel punteggio, fatta eccezione per il combattuto finale del terzo set. La finale è distante ora una sola vittoria.

La cronaca del match

Con Civitanova che deve rinunciare ancora una volta al capitano Osmany Juantorena, coach Gianlorenzo Blengini deve affidarsi ancora al cubano Marlon Yant come schiacciatore, mentre Trento può schierare la formazione ideale. Nel primo parziale i padroni di casa sono sostanzialmente sempre in controllo, costruendo già nei primi scambi un vantaggio importante. Il palleggiatore Riccardo Sbertoli può affidarsi a tutti i suoi attaccanti, mentre dal lato della rete della Lube iniziano ad accumularsi gli errori. La spallata decisiva la dà il solito mortifero turno al servizio di Alessandro Michieletto, fino all’attacco di Matey Kaziyski che chiude il parziale sul 25-20.
SuperLega
Civitanova espugna Perugia e conquista gara-1 della finale
01/05/2022 A 19:17
Il secondo set è più equilibrato, ma l’impressione è che gli ospiti facciano davvero grande fatica per rimanere attaccati nel punteggio. Fino alla fase centrale del parziale il punteggio rimane in bilico anche a causa di tanti errori al servizio da parte di Trento, che nel finale di set ingrana la marcia successiva e si porta sul 2-0. Decisivo anche l’ingresso dell’opposto Giulio Pinali che con un ace trova il break che spegne le speranze della Lube.
Nel terzo parziale la Lube entra in campo sapendo di avere ormai le spalle al muro e prova a partire forte. Ivan Zaytsev trova qualche soluzione in attacco, ma nel momento più importante salgono in cattedra i centrali di Trento che trovano due murate fondamentali che indirizzano il punteggio. La Lube prova un ultima disperata rimonta che viene però vanificata da un’invasione di Yant e poi dall’attacco del sempre straordinario Kaziyski che consegna a Trento set, match e 2-0 nella serie.
Grande equilibrio nella distribuzione dei punti per Trento, tra cui spiccano i 12 di capitan Kaziyski e di Daniele Lavia. 8 i punti per Alessandro Michieletto e per il serbo Srecko Lisinac. Evidente la differenza negli errori punto tra le due squadre, quasi il doppio per la Lube a cui non bastano i 13 punti di Zaytsev e i 10 di Robertlandy Simon.

Highlights: Jastrzebski-Civitanova 3-2

SuperLega
Scintille Leal-Travica-Ngapeth: che cosa è successo
15/04/2022 A 13:37
SuperLega
Perugia suda contro Piacenza, vince e allunga in testa
23/02/2022 A 22:43