Grande Italvolley a Tokyo! Dopo il successo contro i padroni di casa, la squadra di Chicco Blengini regola con autorità anche l'Iran (3-1) e fa un bel balzo verso un'ottima posizione nel tabellone dei quarti di finale. Non che servissero risposte alle "critiche" piovute dopo lo 0-3 incassato con la Polonia, anche perché gli Azzurri hanno tutte le carte in regola per stupire in questa Olimpiade. Non sono mancate certo le difficoltà anche nella sfida contro la squadra allenata da Vladimir Alekno, autentica leggenda del volley russo, soprattutto perché Ivan Zaytsev esce a metà del 3° set per il riacutizzarsi del dolore alla mano sinistra, probabilmente fratturata nel match contro la Polonia. Nel momento di maggiore difficoltà Blengini decide di mischiare un po' le carte in tavola, inserendo Luca Vettori e Matteo Piano, ma è Osmay Juantorena a caricarsi sulle spalle tutta l'Italia, trascinandola al successo con giocate di classe e talento. Alessandro Michieletto, al netto di qualche pausa fisiologica a questa età, si conferma fenomeno assoluto e giocatore di una maturità pallavolistica incredibile, specie se rapportata alla carta d'identità (che, lo ricordiamo, recita solo 19 anni).

Zaytsev esce in lacrime per un infortunio alla mano

Il medagliere | Il calendario completo | Gli Azzurri
Tokyo 2020
La pallavolo a Tokyo 2020: formula, partecipanti e calendario
05/03/2020 A 10:23
Che sarebbe stato un match complicato e tirato, era chiaro ancor prima dell'inizio. Che l'Italia avesse un cuore e un orgoglio infiniti, anche. Reagire a così tanti infortuni - prima Giannelli contro il Canada, ora Zaytsev che speriamo possa rientrare a pieno regime per i quarti di finale, venendo preservato col Venezuela - e tenere mentalmente contro avversari così ostici è sicuramente sinonimo di grandi qualità, non solo pallavolistiche ma anche umane. Chicco Blengini ha a disposizione un gruppo unico, ancora affamato in termini di vittorie e risultati, ma anche di volontà nel rispedire al mittente critiche tanto premature quanto effimere. Gli Azzurri lo dimostrano già nel 1° set, scappando a metà frazione con un Juantorena in stato di grazia e resistendo alla rimonta iraniana per il 30-28 finale suggellato da Michieletto. Il numero 18 prima stampa un muro prepotente, poi realizza l'ace che lancia l'Italia e lo consacra ancor più tra i migliori di questi Giochi. Nel 2° set la squadra allenata da Alekno si disunisce troppo e incassa i continui show di Juantorena, oltre che le giocate di uno Zaytsev che sembra salire molto di colpi. 25-21 senza diritto di replica e vittoria che sembra in cassaforte. Sembra, però, perché nel set successivo Alekno si conferma vecchia volpe di questo sport, mischiando le carte con cambi che gli danno ragione. Fuori il fenomenale palleggiatore Saeid Marouf, oggi apparso tremendamente sottotono, e cambio anche tra opposti, per trovare nuove energie e idee. L'Italia si scompone e non riesce a prendere le misure ai nuovi ingressi iraniani, disunendosi un po' e regalando tanti errori gratuiti. A fine partita saranno 21 gli errori in battuta, numero troppo alto per una Nazionale che vuole giocarsela fino in fondo a questi Giochi. Anche le imprecisioni, non bastano però a fermare la valanga azzurra. Con Piano al posto di Anzani, il muro dell'Italia ritrova certezze e precisione, riprendendo a sporcare quasi ogni attacco avversario. Giannelli conferma di essere un rivoluzionario, quasi anarchico, nel ruolo di palleggiatore, smistando bene tra pipe con Juantorena, super dietro con Vettori (anche lui benissimo in questa Olimpiade) e veloci al centro. Michieletto, sornione fino a quel punto, piazza l'ace che interrompe un buon momento dell'Iran e poi fa una delle azioni più belle di questo torneo: Giannelli copre benissimo, lui finta l'attacco di seconda e poi apre per la bomba di Vettori. Gianluca Galassi, anche oggi uno dei migliori con 9/14 e il 57% in attacco, e Piano fanno il resto. 3-1 Italia e quarti di finale centrati. Non male per una Nazionale che era partita per Tokyo con un bagaglio pieno di dubbi, instillati da chi, il volley, non l'ha manco mai praticato la domenica mattina per teneresi in forma. Bravi ragazzi.

Michieletto: "Felicità doppia per questa vittoria contro l'Iran"

Il tabellino 3-1

Italia - Iran (30-28; 25-21; 21-25; 25-21)
Italia: Kovar, Vettori 5, Juantorena 20, Giannelli 3, Zaytsev 12, Piano 4, Colaci, Galassi 10, Sbertoli, Anzani 3, Michieletto 12, Lavia. All. Gianlorenzo Blengini.
Iran: Ebadipour Ghara 12, Marouf, Mousavi Eraghi 8, Gholami n.e., Ghafour 11, Kazemi 12, Sharifi 2, Mojarad 5, Salehi M. 14, Marandi, Salehi A., Karimisouchelmaei 2. All. Vladimir Alekno.

L'ITALIA ANNIENTA L'IRAN ED E' AI QUARTI! IL MATCH 210"

RIVIVI ITALIA-IRAN IN VOD (CONTENUTO PREMIUM)

Premium
Pallavolo

Iran - Italia

02:39:19

Replica
Guarda tutte le gare delle Olimpiadi di Tokyo 2020 abbonandoti a Discovery+: 3000 le ore live, fino a 30 canali in contemporanea dedicati a tutte le 48 discipline e a tutti i 339 eventi previsti. E potrai rivedere quando vuoi tutte le gare nella sezione VOD. Abbonati ora su discoveryplus.it: dal 19 luglio al 1 agosto, 3 giorni di free trial e abbonamento per 12 mesi a 29,90 euro complessivi. Attiva la promozione!

SPORT EXPLAINER: Pallavolo

Europei Pallavolo
Il Pagellone dell'Italvolley: Giannelli e Michieletto irreali
20/09/2021 A 09:05
Europei Pallavolo
Italia-Slovenia 3-2, rivivi la finale che ha regalato l'oro europeo
19/09/2021 A 23:02