Una pipe stupenda e di potenza inaudita: questo attacco di Paola Egonu è il perfetto manifesto del primo set della finale mondiale, vinto dall'Italia per 25-20 contro la Serbia.