L’Italia ci ha provato anche contro la Francia ma esce sconfitta dalla tana di Pau, battuta dai Campioni d’Europa per 3-1 (21-25; 25-21; 25-21; 26-24) nella quinta partita della World League 2017 di volley maschile. Gli azzurri hanno fatto partita alla pari con i transalpini, sono passati in vantaggio conquistando il primo set e non hanno mai mollato la presa ma come accaduto negli ultimi incontri siamo mancati nei momenti cruciali, quelli che hanno indirizzato la contesa. L’Italia incappa così nella quarta sconfitta consecutiva nel torneo e ora la qualificazione alla Final Six risulta davvero complicata. I ragazzi di Tillie, invece, rimangono in testa alla classifica a punteggio pieno e ormai possono prenotare l’aereo per Curitiba. La formazione di coach Blengini non ha mai sfigurato nonostante una differenza tecnica percepibile tra le due squadre ma mai esplosa, soprattutto grazie al cuore messo in campo dai nostri uomini che ci hanno creduto fino all’ultimo pallone come testimoniano i tre match point consecutivi annullati, quando si è sfiorato il sogno del tie-break.
La nostra Nazionale rimane ferma a tre punti in classifica, frutto del successo all’esordio sull’Iran, e ora servirà un’autentica impresa per staccare il pass per gli atti conclusivi: la matematica non ci dà ancora per spacciati ma bisognerà subito invertire la rotta, già domani pomeriggio contro la Russia nel match che chiuderà il weekend in terra transalpina. Blengini sorprende subito in avvio schierando una formazione totalmente rivista rispetto alla partita persa ieri contro gli USA. Vista l’assenza per infortunio di Filippo Lanza, di banda giocano a sorpresa Oleg Antonov e Iacopo Botto (preferito a Luigi Randazzo). Al centro esordisce da titolare il giovane Fabio Ricci affiancato a Davide Candellaro (fuori capitan Simone Buti e Matteo Piano). Confermata invece la diagonale con Simone Giannelli e Luca Vettori, Massimo Colaci il libero.
Il match si decide su piccoli dettagli, il servizio dei francesi ci ha fatto male al pari dello scatenato Stephen Boyer, opposto riserva di Rouzier che nelle ultime settimane è letteralmente esploso. Oggi, dopo un primo set in difficoltà, è salito in cattedra e nel terzo-quarto set ha fatto il bello e il cattivo tempo (20 punti), insieme agli schiacciatori Trevor Clevenot (15) e Julien Lyneel (14). Determinanti anche il libero Jenia Grebennikov e il centrale Kevin Le Roux. Iacopo Botto ha giocato un buon incontro (15 punti, show nel quarto set per tenerci a galla), doppia cifra anche per Luca Vettori (13) che però si è spento dopo una bella prima frazione venendo sostituito da Giulio Sabbi (8 su 13 in attacco per 10 punti totali). Oleg Antonov ha tirato delle bombe al servizio che hanno messo in crisi i nostri avversari (13).
World League
L’Italia si spegne sempre sul più bello, gli USA vincono per 3-0
09/06/2017 ALLE 18:10
World League
L’Italia fa turnover e si arrende in maniera indolore alla grinta della Thailandia
23/07/2017 ALLE 13:41
World League
Italia, dalla desolante World League agli Europei: basteranno Zaytsev e Lanza per tornare grandi?
21/06/2017 ALLE 09:21