Prosegue l’esaltante percorso di Bebe Vio alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Dopo una fase a gironi in cui non ha concesso alcuno scampo alle avversarie, la campionessa in carica si è qualificata per la semifinale del fioretto, categoria B. Nulla da fare per la malcapitata georgiana Irma Khetsuriani, travolta con un inappellabile 15-6. L’azzurra e la schermitrice dell’Est Europa si erano già sfidate nel corso della fase preliminare: in quell’occasione, neanche a dirlo, si era imposta la veneta per 5-0.
L’assalto dei quarti di finale ha visto Bebe Vio scappare subito via con quattro stoccate consecutive. La georgiana ha tentato una reazione, mantenendo invariato il distacco sino al 3-7. Da quel momento si è scatenato un vero e proprio tornado: la classe 1997, con la saettante rapidità che la contraddistingue, ha mandato letteralmente in confusione l’avversaria, punendola a ripetizione con delle stoccare implacabili.
Tokyo 2020
Le 10 storie più belle che ci hanno raccontato le Paralimpiadi
06/09/2021 A 09:30
In semifinale la portacolori del Bel Paese se la vedrà a breve con la russa Ludmila Vasileva, che ha prevalso per 15-13 nel derby con la connazionale Irina Mishurova. Anche in questo caso Bebe ha già affrontato e travolto 5-0 la prossima rivale nella fase a gironi. La fuoriclasse azzurra è lanciatissima verso una sfavillante riconferma d’oro.

Bebe Vio: "Quando vinci ti accorgi di quanto è stato importante perdere"

Tokyo 2020
Ambra Sabatini: "Vincere così, con le mie amiche, è meraviglioso"
05/09/2021 A 08:10
Tokyo 2020
Gli staffettisti sulla tripletta delle azzurre: “Siete un esempio”
04/09/2021 A 20:46