Quando una è Regina, è destinata a imperare, a guardare tutte dall’alto verso il basso, a camminare in un’altra dimensione, a dettare legge con eleganza e classe. Quando una è una Musa, è destinata a regalare arte pura, a offrire magie ineguagliabili, a impreziosire la vita del suo pubblico con delle delizie uniche e meravigliose. Quando una è leggenda vivente, non si arrende allo scorrere del tempo, ha in serbo sempre quello che non ti aspetti, ha degli assi che esistono solo nei suoi mazzi. Quando una è protagonista sulle scene internazionali da oltre dieci anni puoi aspettarti di tutto, non devi mai stupirti se va oltre l’impossibile, se realizza qualcosa di memorabile e incredibile, se sovverte pronostici già scritti alla vigilia.
Carolina Kostner ha eseguito il miglior esercizio della sua sfavillante carriera, ha addirittura sfondato il fatidico muro degli 80 punti per la prima volta, ha dominato il programma corto ai Mondiali casalinghi, ha mandato in visibilio una folla oceanica accorsa in massa per quella che potrebbe essere l’ultima recita della Divina del Ghiaccio. Non ce n’è stata per nessuna, quella vista oggi è stata la migliore Carolina di tutti i tempi, è stata perfetta, non ha sbagliato davvero nulla, ha emozionato e incantato, ha commosso e ha scatenato anche qualche lacrima sinonimo di diversi sentimenti.
Mondiali
Alina Zagitova vince il titolo Mondiale, bronzo per Evgenia Medvedeva
22/03/2019 A 13:24
Un monumento esemplare che a 31 anni ha saputo tirare fuori tutta la sua anima ed è stata capace di gettare il cuore oltre l’ostacolo, riscrivendo trattati di biologia e di anatomia. La gardenese, con il suo 80.27, è riuscita addirittura a battere Alina Zagitova: ha la metà dei suoi anni, è la fresca Campionessa Olimpica e d’Europa, è la tecnica impersonificata e pattina in maniera eccellente, ma di fronte alla grazia di un donna di questo calibro non si può fare nulla. Semplicemente ci ha fatto sognare! Nell’esercizio di oggi c’erano 12 anni di gioie e dolori, sensazioni che soltanto lei è riuscita a regalare a una Nazione intera, un’eroina nazionalpopolare che mancherà davvero a tutti quando deciderà di ritirarsi, ma che vuole lasciare con un ultimo cioccolatino.
La medaglia iridata ora è davvero a un passo: Osmond e Miyahara sono lontane, il 7° podio è concretamente nel mirino, ma chissà che non si possa davvero realizzare l’impresa battendo Zagitova… Lo sapremo venerdì sera, la lotta è aperta, la Regina vuole farci battere il cuore all’impazzata.
Europei
Zagitova ko nel singolo femminile: a Minsk vince Sofia Samodurova
25/01/2019 A 20:54
Mondiali
Carolina Kostner e Zagitova deludono: è la canadese Osmond a vincere i Mondiali di Milano
23/03/2018 A 21:29