Con l’attesissimo programma libero del singolo maschile si sono conclusi i Campionati Mondiali di pattinaggio artistico, andati in scena questa settimana presso la Super Arena della Prefettura di Saitama, in Giappone.
In una gara di straordinario livello tecnico a imporsi è stato per il secondo anno consecutivo Nathan Chen, artefice di una prova in cui ha completato tutti gli elementi del layout, nello specifico quattro quadrupli (uno straordinario quadruplo lutz, quadruplo flip e quadruplo toeloop, quest’ultimo eseguito in combinazione con il triplo toelooop) e tripli di peso come l’axel (decisamente migliorato rispetto alle scorse stagioni) e le combinazioni triplo lutz/triplo toeloop e triplo flip/euler/triplo salchow. Il detentore del titolo iridato ha così conquistato nel segmento la bellezza di 216.02 punti, suddivisi in 121.04 (tecnico) e 94.78 (componenti del programma) arrivando all’incredibile totale di 332.42. Da rimarcare il sangue freddo mostrato dal pattinatore statunitense, sceso sul ghiaccio dopo la sbalorditiva prova del fuoricalsse Yuzuru Hanyu.
Il Campione Olimpico in carica, nonostante una condizione certamente non ottimale, ha giocato tutte le sue carte possibili pattinando un programma votato all’attacco, in cui ha realizzato elementi di grande valore eseguiti (ad eccezione di un quadruplo salchow sottoruotato e salvato miracolosamente) con grande qualità. L’alieno si è inoltre distinto atterrando la sequenza dall’incredibilebase value quadruplo toeloop/triplo axel, superando anche lui quota 200 con il miglior riscontro sulle components e raccogliendo esattamente 206.10 (110.26, 95.84) totalizzando 300.97.
Pattinaggio di figura
Hanyu torna e trionfa ai campionati giapponesi
26/12/2020 A 13:31
A distanza siderale si è piazzato sul gradino più basso del podio un altro pattinatore americano, Vincent Zhou, autore di un libero contrassegnato dalla realizzazione di un programma estremo con l’esecuzione perfetta della combinazione quadruplo lutz/triplo toeloop, del quadruplo salchow, del quadruplo flip e del quadruplo toeloop, chiudendo il segmento con 186.99 (99.71, 87.28) per 281.16.
Il gioiellino azzurro Matteo Rizzo ha colpito ancora conquistando la settima posizione, conquistando 164.66 (83.31, 81.98) e ottenendo il nuovo primato personale nel totale di 257.66. L’atleta delle Fiamme Azzurre allenato da Franca Bianconi e dal padre Valter ha dato per l’ennesima volta prova del suo grande carattere pattinando un programma convincente nonostante una caduta sul quadruplo toeloop a inizio prova, ruotando poi importanti elementi di peso come la combinazione triplo axel/doppio toeloop, il triplo lutz e la combinazione triplo lutz/triplo toeloop.

La classifica finale

PLNameNationSPFSPoints
1.Nathan CHEN USA11323.42
2.Yuzuru HANYU JPN32300.97
3.Vincent ZHOU USA43281.16
4.Shoma UNO JPN64270.32
5.Boyang JIN CHN95262.71
6.Mikhail KOLYADA RUS106262.44
7.Matteo RIZZO ITA510257.66
8.Michal BREZINA CZE88254.28
9.Jason BROWN USA214254.15
10.Andrei LAZUKIN RUS119248.74
11.Kevin AYMOZ FRA712247.47
12.Alexander SAMARIN RUS207246.33
13.Morisi KVITELASHVILI GEO1213240.74
14.Keiji TANAKA JPN1911238.40
15.Keegan MESSING CAN1415237.64
16.Nam NGUYEN CAN1316237.27
17.Vladimir LITVINTSEV AZE1619230.84
18.Alexander MAJOROV SWE1717229.72
19.Junhwan CHA KOR1818229.26
20.Brendan KERRY AUS2121222.02
21.Deniss VASILJEVS LAT2320218.52
22.Alexei BYCHENKO ISR2222216.60
23.Julian Zhi Jie YEE MAS2423205.97
24.Daniel SAMOHIN ISR1524205.28
Final not reached
25.Peter James HALLAM GBR2566.06
26.Luc MAIERHOFER AUT2665.78
27.Aleksandr SELEVKO EST2763.25
28.Paul FENTZ GER2863.24
29.Ivan SHMURATKO UKR2962.99
30.Burak DEMIRBOGA TUR3060.79
31.Slavik HAYRAPETYAN ARM3160.66
32.Valtter VIRTANEN FIN3255.73
33.Donovan CARRILLO MEX3354.99
34.Lukas BRITSCHGI SUI3454.58
35.Igor REZNICHENKO POL3550.15
Pattinaggio di figura
Finali Grand Prix 2018: non ci sarà Yuzuru Hanyu che non recupera dall’infortunio alla caviglia
29/11/2018 A 10:53