Il 2020, purtroppo, è l'anno dei ritiri. Dopo aver salutato Tania Cagnotto solo qualche settimana fa, si ritiro dal professionismo anche un'altra atleta olimpica che ci ha fatto sognare. Parliamo di Valentina Marchei, pattinatrice artistica su ghiaccio, che ha partecipato ai Giochi olimpici di Sochi nel 2014 nel pattinaggio di figura a squadre (4° posto complessivo) e nel singolare femminile e alle Olimpiadi di Pyeongchang nel 2018 in coppia con Ondrej Hotarek chiudendo al 6° posto finale.

PyeongChang
Marchei e Hotarek, il sogno s'è avverato: "Vogliamo scatenare il pubblico di Pyeongchang"
06/02/2018 A 17:51

Con un post su instagram, la pattinatrice milanese ha messo la parola fine alla propria carriera cominciata nella stagione 2001-2002.

Stavolta siamo proprio ai titoli di coda. Sapevo che il momento sarebbe arrivato, ma per mesi ho continuato a rimandare l’appuntamento con questo post. Forse perché non ero pronta a lasciare andare quella parte di me che è stata quello che ero: Vale, la pattinatrice. [Il comunicato di Valentina Marchei]

Non gareggio da due anni, da dopo l’Olimpiade di PyeongChang, ma non ho mai abbandonato l’idea di tornare in pista. Non è andata come speravo, anche se poco prima del lockdown sono arrivata vicina a far ripartire il mio sogno olimpico. Il Covid-19 ha poi archiviato qualunque speranza residua. Chiudo così ufficialmente la mia carriera di pattinatrice. Per salutare un’ultima volta i miei (nostri) supporter mi sarebbe piaciuto organizzare qualcosa di mirato, di frizzante, di elettrizzante. Ventisei anni di carriera forse lo meritavano, ma… Non si può fare. E così, visto che tanti mi scrivono ancora per sapere quando tornerò sul ghiaccio, sento il dovere di chiarire e di dedicare loro almeno questo post

Grazie a tutti voi, cari amici innamorati del pattinaggio. Grazie di cuore per il vostro supporto di questi anni. Ora, come avete fatto con me, con me e con Ondrej Hotarek, continuate a sostenere gli atleti che lavorano con obiettivi ambiziosi. Ma fatelo con affetto, senza giudicarli troppo severamente al primo errore: spesso, lo sapete, è necessario “cadere” più volte per arrivare preparati a essere tra i migliori al mondo

Valentina Marchei e Ondrej Hotarek

Credit Foto Eurosport

E a i pattinatori e le pattinatrici più giovani dico di non lasciarsi frenare dal timore di fallire. Non lasciate, soprattutto, che chi vi sta intorno limiti le vostre opportunità o vi convinca che non potete farcela. Siete voi a doverci credere, non gli altri. Non cercate alibi, ma trovate soluzioni. Trovate, soprattutto, la forza dentro di voi, non intorno. La mente e il cuore vi porteranno esattamente dove vorrete arrivare, anche se dovrete lavorare duro perché il vostro sogno si avveri

È stata inoltre campionessa italiana in singolo per 5 volte (2004, 2008, 2010, 2012 e 2014) e ha ottenuto un quarto posto agli Europei nel 2013. In coppia con Hotarek ha anche vinto un campionato italiano nel 2015.

Valentina Marchei e Ondrej Hotarek danno spettacolo sulle note di "Tu vuò fa' l'Americano"