Dopo il team event e la gara delle coppie d’artistico, sono gli uomini a scendere sul ghiaccio della Gangneung Ice Arena per la prosecuzione del programma di pattinaggio di figura ai Giochi Olimpici di PyeongChang 2018. Questo venerdì abbiamo assistito infatti al programma corto maschile, in attesa del free skating di sabato che assegnerà le medaglie.

Campione olimpico e mondiale in carica, il giapponese Yuzuru Hanyū tornava in gara quest’oggi dopo un problematico infortunio: il ventitreenne di Sendai ha però dimostrato a tutti di aver recuperato al meglio per questo appuntamento a cinque cerchi, realizzando una straordinaria prestazione sulle note di una ballata di Frédéric Chopin. Hanyū ha avvicinato il proprio record mondiale del primo segmento di gara, ottenendo 111.68 punti, risultando il migliore sia dal punto di vista tecnico (63.18 punti) che per le componenti del programma (48.50).

Pattinaggio di figura
Hanyu torna e trionfa ai campionati giapponesi
26/12/2020 A 13:31

In una gara di altissimo livello, sono stati ben quattro gli atleti in grado di superare la soglia dei cento punti. Al secondo posto troviamo infatti lo spagnolo Javier Fernández López, pluricampione continentale, che ha interpretato magistralmente Charlie Chaplin sulle note del capolavoro Tempi moderni, meritando 107.58 punti. Terzo posto provvisorio per l’altro giapponese Shōma Uno, che ottiene 104.17 punti, ma in gara per le medaglie resta anche il cinese Jin Boyang, reduce dalla vittoria dei Four Continents, in grado di migliorare il primato nazionale (103.32 punti).

Tra le sorprese di giornata, va segnalata la prova del russo Dmitri Aliev, quinto con 98.98 punti, risultato che gli permette di migliorare di oltre sette unità il proprio primato personale, stabilito agli ultimi Europei. Male, invece, il suo più quotato connazionale, Mikhail Kolyada, ottavo con 86.86 punti, mentre la parola “disastro” può ben descrivere la prestazione dello statunitense Nathan Chen, sulla carta possibile medagliato, ma appena diciassettesimo con 82.27 punti. Ad approfittarne è l’esperto canadese Patrick Chan, argento quattro anni fa a Sochi, che entra tra i primi sei con 90.01 punti, e potrà dunque esibirsi nell’ultimo gruppo in occasione del libero di domani.

Unico italiano in gara, il campione nazionale Matteo Rizzo ha confermato il suo ottimo stato di forma, già palesato in occasione del team event. La sua interpretazione di Torno a Surriento ha raccolto una valutazione di 75.63 punti, con 39.23 punti di technical elements e 36.40 punti di components, risultato che gli ha permesso di ottenere la qualificazione per il programma libero di domani in ventitreesima posizione.

CLASSIFICA SHORT PROGRAM MASCHILE

FPl.NameNationPointsSPFS
1HANYU Yuzuru JPN JPN111.681
JPN
2FERNANDEZ Javier ESP ESP107.582
ESP
3UNO Shoma JPN JPN104.173
JPN
4JIN Boyang CHN CHN103.324
CHN
5ALIEV Dmitri OAR OAR98.985
OAR
6CHAN Patrick CAN CAN90.016
CAN
7RIPPON Adam USA USA87.957
USA
8KOLYADA Mikhail OAR OAR86.698
OAR
9BREZINA Michal CZE CZE85.159
CZE
10MESSING Keegan CAN CAN85.1110
CAN
11HENDRICKX Jorik BEL BEL84.7411
BEL
12ZHOU Vincent USA USA84.5312
USA
13BYCHENKO Alexei ISR ISR84.1313
ISR
14GE Misha UZB UZB83.9014
UZB
15CHA Junhwan KOR KOR83.4315
KOR
16KERRY Brendan AUS AUS83.0616
AUS
17CHEN Nathan USA USA82.2717
USA
18SAMOHIN Daniel ISR ISR80.6918
ISR
19YAN Han CHN CHN80.6319
CHN
20TANAKA Keiji JPN JPN80.0520
JPN
21VASILJEVS Deniss LAT LAT79.5221
LAT
22KVITELASHVILI Morisi GEO GEO76.5622
GEO
23RIZZO Matteo ITA ITA75.6323
ITA
24FENTZ Paul GER GER74.7324
GER
25YEE Julian Zhi Jie MAS MAS73.5825
MAS
26BESSEGHIER Chafik FRA FRA72.1026
FRA
27TEN Denis KAZ KAZ70.1227
KAZ
28MARTINEZ Michael Christian PHI PHI55.5628
PHI
29MONTOYA Felipe ESP ESP52.4129
ESP
30PANIOT Yaroslav UKR UKR46.5830
UKR
Mondiali
Nathan Chen vince il titolo, secondo Hanyu, Matteo Rizzo si piazza 7°
23/03/2019 A 13:53
Pattinaggio di figura
Finali Grand Prix 2018: non ci sarà Yuzuru Hanyu che non recupera dall’infortunio alla caviglia
29/11/2018 A 10:53