A pochi giorni dal Natale, una tragedia familiare sconvolge la vita della leggenda del pugilato Nino Benvenuti. Il primogenito del campione olimpico mondiale di pugilato, Stefano è stato trovato morto in un bosco del Carso, nei pressi di Trieste. Secondo gli inquirenti, il 58enne si sarebbe suicidato. L'uomo, che stava scontando una pena di quattro anni per furto dei gioielli ai danni dell'ex compagna, aveva ottenuto la scorsa primavera gli arresti domiciliari a causa del Covid-19. Ma, secondo quanto ricostruito dal quotidiano ‘Il Piccolo’ (tra i primi a dare la notizia), il regime penitenziario lo aveva segnato profondamente e probabilmente lo hanno portato fino a questo gesto estremo.

Pugilato
Canelo Alvarez, lezione a Callum Smith! Campione del mondo supermedi
20/12/2020 A 07:50

Benvenuti con il figlio Stefano ha sempre avuto un rapporto abbastanza turbolento. L’ex campione del mondo dei pesi aveva avviato una causa per la restituzione di alcuni doni di valore (un orologio d'oro ricevuto in dono dopo l’oro a Roma ’60 e una bibbia in cinque volumi) e, in precedenza, per un assegno di 15 milioni di lire che il figlio aveva intascato invece di versarlo sul conto dell’ex moglie e madre Giuliana.

Tyson vs Roy Jones Jr: il meglio del grande ritorno di Mike

Pugilato
Daniele Scardina contro Cesar Nunez per il titolo UE dei supermedi
25/02/2021 A 21:24
Pugilato
Tyson, retroscena sul primo ko: "Colpa di una maratona di sesso"
17/02/2021 A 17:42