Maurizio Stecca, ex pugile azzurro campione olimpico ai Giochi di Los Angeles 1984, dal 12 dicembre scorso ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Treviso Ca' Foncello nonostante fosse vaccinato con doppia dose, è guarito dal Covid. Lo annuncia lui stesso con un post sul proprio profilo Facebook, in cui c'è anche una sua foto, sul letto d'ospedale, in cui appare sorridente e fa il gesto del pollice all'insù. "Ho vinto il match della mia vita - scrive il pugile -, grazie a voi per avermi sostenuto con il vostro team amici… Buon Natale 2021, Maurizio Stecca".
"Non ho più il Covid, sono fuori pericolo e lavoro per recuperare la respirazione. Ogni giorno mi abbassano l’ossigeno e mi tolgono un’altra flebo. Non distinguo ancora i sapori, ma ho ricominciato a mangiare. Non so ancora quando potrò tornare a casa, ma non ho fretta. Se è necessario che mi tengano in ospedale per delle cure particolari resterò, ma vorrei tornare a casa il prima possibile per liberare il posto per chi ne ha più bisogno di me" (Stecca al Corriere della Sera)
Pugilato
Irma Testa fa coming out: "L’omosessualità è un’imperfezione nello sport"
02/12/2021 A 17:13
Dalla maschera d'ossigeno Stecca è passato all'intubazione in terapia intensiva, ultima arma a disposizione dei medici per cercare di far arrivare ossigeno ai polmoni attaccati in maniera feroce dal Covid. Alla fine è stato lui a vincere il match della sua vita, dopo 14 giorni di ricovero.
Originario di Santarcangelo di Romagna in provincia di Rimini, Stecca vive da tempo in Veneto a Casale sul Sile in provincia di Treviso.

Boxing generation: Il Fair Chance Team, una grande opportunità di uguaglianza

Pugilato
Mike Tyson: "Sballarmi con il veleno del rospo mi ha salvato"
18/11/2021 A 16:13
Pugilato
Anthony Joshua si dà al rap davanti alla folla a Dubai
07/01/2022 A 10:25