Adesso è ufficiale: Clemente Russo non prenderà parte ai Giochi di Tokyo 2020. Il pugile italiano non ha ottenuto dalla commissione CIO, che sovrintende al pugilato delle Olimpiadi (dopo che l'Aiba è stata commissariata), la wild card chiesta "sia dalla Fpi che dal Coni, in primis con il Presidente Malagò" per meriti sportivi (Russo ha in bacheca due argenti olimpici e due ori mondiali).
Nel torneo di qualificazione ai Giochi dell'anno scorso a Londra, poi sospeso per Covid, "Tatanka" non aveva potuto salire sul ring a causa di un'indisposizione, ma era stato considerato comunque sconfitto ed eliminato. Quindi gli è stata negata anche la possibilità di essere ripescato per il torneo di Parigi (l'ultimo utile, inizia il 4 giugno), così Russo non potrà stabilire il record assoluto per un pugile alle Olimpiadi di cinque partecipazioni.

Il commento di Russo

Tokyo 2020
Testa implacabile: suo il preolimpico di Parigi
08/06/2021 A 17:44
"Non trovo le parole per descrivere le sensazioni che provo. Un pugno dritto allo stomaco, di quelli che ti lasciano senza fiato. A un passo da Tokyo 2020, vedo sfumare la possibilità di poter partecipare al torneo di qualificazione. Non c'è una Wild Card a disposizione per l’Italia ma, fino a prima dell'inizio delle Olimpiadi, continuerò ad allenarmi duramente nella speranza che qualcosa possa cambiare e mi venga data la possibilità di giocare le mie carte. Ci arriverei con due ori Mondiali e due argenti Olimpici in quattro edizioni dei Giochi. Questa è storia, nessun potrà mai togliermela. Posso ritenermi un pugile e un uomo fortunato. Un uomo che si è fatto solo, con le proprie mani e che non ha mai avuto sconti da nessuno".
"Sono felice del percorso fatto fino ad oggi; porto tanti meravigliosi ricordi sportivi nel cuore. Nel futuro, oltre a dedicarmi anima e cuore alla famiglia cercherò sicuramente di ritagliarmi anche un ruolo attivo nel mondo del pugilato. Penserò a ridare qualcosa allo sport, che mi ha sempre dato tanto, e che è la stella polare della mia vita e di quella dei miei cari. Le nostre tre meravigliose bambine, Rosy, Janet e Jane, fanno già sport a buoni livelli e con grande passione, come mamma e papà. La gemellina Janet ha già le idee molto chiare e ha scelto la boxe! Se buon sangue non mente sarò presto di nuovo a bordo ring".

Clemente Russo: "Gattuso? Vi spiego perché deve restare a Napoli"

Tokyo 2020
Irma Testa vola alle Olimpiadi: demolita la croata Cacic
06/06/2021 A 12:52
Tokyo 2020
-52 a Tokyo 2020: tutta la potenza dei Knockouts della Boxe maschile
01/06/2021 A 10:24