Una prova maiuscola a testimonianza di un feeling in evidente crescita con una corsa mai affrontata prima di quest’anno. Fernando Alonso continua a stupire positivamente nella sua prima avventura alla Dakar a bordo della Toyota, al fianco del connazionale Marc Coma, portando a casa un fantastico 2° posto parziale nell’ottava tappa del rally raid più affascinante ed importante al mondo. Il due volte campione iridato di Formula 1 ha addirittura accarezzato il sogno di vincere la prova speciale con partenza e arrivo a Wadi Al Dawasir, ma si è dovuto arrendere all’exploit del francese Mathieu Serradori.
Magari la gente tende a non dare troppo valore a questo secondo posto, ma per me e per tutta la squadra sono momenti di allegria ed emozione. Sappiamo quanto sia stato difficile, le dune che abbiamo superato, gli spaventi e la gioia che ci ha portato questo risultato. Essere tra i migliori per me è fantastico e c’è da sapere da dove siamo partiti, perché alcuni mesi fa non sapevamo nemmeno accendere la macchina
Dakar
Ottava tappa auto: Serradori trionfa, show di Alonso che chiude secondo
13/01/2020 A 14:21
Ho fatto il miglior tempo parziale negli ultimi 150 km? Era la zona in cui c’erano la maggior parte delle dune ed è stato subito dopo la foratura, infatti eravamo molto arrabbiati. Obiettivi già raggiunti? Assolutamente, credo che tutti i miei obiettivi della vigilia siano già stati completati. Ero stato solo al Rally del Marocco, ma ero a 15 minuti di ritardo dai leader di tappa dopo 200 km, perciò pensavo che alla Dakar nelle prove speciali da 500 km avrei anche potuto arrivare a mezz’ora di distacco. Sono molto contento

Alonso s'improvvisa meccanico alla Dakar: "Cerchiamo di arrivare al traguardo"

Dakar
Alonso: "Rispetto alla 24 Ore di Le Mans, la Dakar è meno esigente dal punto di vista fisico"
11/01/2020 A 22:08
GP Bahrain
Alonso, ritiro dal GP Barhain per colpa... Di un panino
29/03/2021 A 15:13