"Quando sono giunto nei pressi del traguardo, lo confesso, mi è venuto da piangere, perché ho realizzato di essere arrivato al traguardo senza una caduta e senza problemi tecnici. Ho tentato di non sbagliare, è stata dura ma l’esperienza mi ha aiutato a portare a casa anche questa Dakar”. Dopo 8.000 km in due settimane tra dune insidiose e speciali massacranti, Franco Picco può finalmente sorridere e lasciarsi andare alle emozioni. Il mitico pilota vicentino, a 65 anni è riuscito a mantenere la sua promessa e a completare la sua 29esima Dakar, che per il primo anno è andata in scena in Arabia Saudita.
Un’impresa monumentale perché la Dakar 2021 è stata la più dura disputata in categoria Original by Motul, la categoria riservata ai piloti senza assistenza, che devono arrangiarsi da solo a fare un po’ tutto: dal sistemare la Moto, al recuperare le energie per la speciale successiva fino al programmare nel migliore dei modi una giornata che non finisce mai. Nonostante difficoltà indicibili e momenti di sconforto, soprattutto nella speciale numero 10 quando è stato veramente a un passo dal ritiro, questo guerriero classe 1955 ha stretto i denti riuscendo addirittura a chiudere l’ultima speciale al 39° posto (miglior prestazione di tappa) e a classificarsi al 43° posto assoluto fra le moto.
Dakar
Dakar, tappa 12 auto: Peterhansel campione per la 14ª volta!
15/01/2021 A 12:14

"Dopo la 10ª tappa volevo ritirarmi ma ho stretto i denti e ce l'ho fatta"

"La strategia con cui ho impostato tutta la gara è stata evitare inconvenienti nei tratti brutti e dare gas sul terreno che più mi piace, ovvero su sabbia e dune. In questa gara ho sofferto sicuramente la poca confidenza con la mia nuova moto Husqvarna, e solo verso la fine ho trovato la condizione e la messa a punto giusta. Dopo la quarta tappa ho cominciato a sentire la fatica, ma soprattutto mi ha tormentato il freddo intenso delle partenze prima dell’alba.Non ho mai perso la fiducia, ho sempre pensato che lottando con tenacia ce l’avrei fatta. Solo nella decima giornata, totalmente sconfortato da un mio errore di navigazione e qualche problema tecnico, ho pensato di dovermi fermare, ma ritirarsi in una impresa come questa non è una decisione che si prende facilmente! Quindi ho tirato dritto stringendo i denti e sono giunto al traguardo”.
Pilota ufficiale nelle mitiche Parigi-Dakar degli anni 80 e 90, poi nuovamente in gara da pilota privato in Sud America, con questa sua meravigliosa impresa Picco, non è solo uno dei due italiani ad aver chiuso la Dakar 2021 tra le moto (l’altro a riuscirci è stato Cesare Zacchetti, 7° classificato nella Original by Motul) ma è anche la Leggenda dei Tre Continenti, uno dei pochissimi ad aver concluso una Dakar in Africa, Sud America e Asia.

Dakar, highlights tappa 11 moto: Sunderland vince, Barreda out

Dakar
Dakar, tappa 12 moto: Benavides trionfa davanti a Brabec
15/01/2021 A 11:55
Dakar
Morta a 18 anni Chiara, la figlia di Fabrizio Meoni
22/05/2021 A 17:47