La Dakar 2021 è proseguita con la sesta tappa, l’estremamente impegnativa ed esigente frazione che da Al Qaisumah conduceva ad Ha’il (Arabia Saudita). Giornata torrida nel deserto, caratterizzata da ben 448 km di speciale e da 170 km di trasferimento su un terreno impervio che ha messo a dura prova tutti i centauri: tra sabbia (58% del percorso), dune (30%) e terra (12%), sotto gli 800 metri s.l.m. (ma con un lungo tratto in salita nella prima parte di giornata), non c’è stato un attimo di tregua per tutti i protagonisti nel rally raid più prestigioso e importante al mondo, anche se domani si potrà un po’ rifiatare perché ci sarà il giorno di riposo.

Dakar 2021, highlights tappa 5 moto: si impone Benavides

Joan Barreda si è imposto col tempo di 3h45:27 e ha conquistato il suo terzo successo in questa edizione della Dakar dopo quelli ottenuti nella seconda e nella quarta tappa. Lo spagnolo, in sella alla sua Honda, è sempre stato sulla cresta dell’onda in questo venerdì e ha saputo fare la grande differenza tra il terzo e il quarto intermedio, gestendo poi nel finale. Il botswano Ross Branch si è messo in luce con la sua Yamaha e ha chiuso in seconda posizione ad appena 13 secondi di distacco, rendendosi protagonista di una bella rimonta nel tratto concluivo. L’australiano Daniel Sanders completa il podio di giornata con la sua KTM, attardato di 53 secondi.
Dakar
Brutto incidente all'indiano Santosh: è in coma
06/01/2021 A 23:48
A sorridere più di tutti, però, è l’australiano Toby Price: il vincitore delle Dakar 2016 e 2019 ha chiuso in settima posizione a 3’54”, ma l’alfiere della KTM è diventato il nuovo leader della classifica generale. L’oceaniano ha infatti sfruttato al meglio la debacle dell’argentino Kevin Benavides: l’uomo della Honda aveva vinto ieri, oggi ha chiuso in 17ma posizione a 9’53” e ha perso il primato in graduatoria. Ora Price ha 2’16” di vantaggio proprio su Benavides e 2’57” sul cileno José Ignacio Cornejo Florimo, oggi undicesimo a 6’52”.
Lo statunitense Ricky Brabec ha chiuso in quarta posizione con la sua Honda a 2’24” e ora il campione uscente è 13mo in classifica generale a 19’56”. Oggi alle sue spalle hanno chiuso l’austriaco Matthias Walkner (KTM, a 3’14”) e il francese Adrien van Beveren (Yamaha, a 3’33”). Completano la top-10 Joaquim Rodrigues (a 4’35”), il britannico Sam Sunderland (a 5’54”) e il cileno Pablo Quintanilla (a 6’28”). La classifica generale non è aperta soltanto ai primi tre perché Branch e il francese Xavier De Soultrait sono quarti a 3’41” da Price, mentre Barreda è settimo a 6’25”.

Dakar: un albero rompe il parabrezza durante la gara

Dakar
Morta a 18 anni Chiara, la figlia di Fabrizio Meoni
22/05/2021 A 17:47
Dakar
Dakar, percorso 2022: si resta in Arabia Saudita
13/05/2021 A 06:27